Sanità locale, si cambia. Ecco il centro di assistenza

Bondeno, il servizio aprirà il 2 aprile e si occuperà di problemi di carattere acuto. Al Cau si possono eseguire esami di laboratorio, radiografie ed ecografie.

Sanità locale, si cambia. Ecco il centro di assistenza

Il sindaco Saletti all’interno della Casa della Salute

Il Cau apre anche a Bondeno. Il Centro Assistenza Urgenza arriva anche sul territorio del Distretto Ovest con l’apertura nella Casa della Comunità di Bondeno a partire da martedì 2 aprile 2024. Il Cau si occupa della presa in carico di problemi sanitari di carattere acuto - ma di modesta entità – i cosiddetti codici minori (codici bianchi e verdi), che necessitano di un inquadramento diagnostico e relativo trattamento in tempi rapidi. Si possono eseguire esami di laboratorio, terapie endovenose, radiografie ed ecografie su prescrizione del medico in servizio al Cau nelle fasce orarie programmate per questo tipo di prestazioni. Le prestazioni che vi si effettuano sono gratuite per i residenti in provincia e in regione. Il centro per la presa in carico dei problemi di salute urgenti, ma non gravi, sarà attivo presso l’ambulatorio 1, al piano terra, tutti i giorni, dal lunedì alla domenica dalle ore 8 alle ore 20. Il servizio fa parte della più ampia riorganizzazione delle cure primarie territoriali e del sistema di emergenza-urgenza messa a punto dalla Regione Emilia-Romagna per rispondere alla gran parte dei bisogni e delle urgenze a bassa complessità clinica e assistenziale, sgravando così i Pronto soccorso. Il Cau di Bondeno è il quinto Centro di Asssitenza Urgenza presente nella provincia ferrarese dopo l’attivazione a Ferrara (da settembre 2022), a Comacchio (da marzo 2023), a Copparo (da luglio 2023) e a Portomaggiore (da novembre 2023), diventando un servizio sempre più apprezzato dai cittadini per dare una risposta più veloce e vicina a coloro che necessitano di interventi sanitari a bassa intensità clinica. La Casa della Comunità “Fratelli Borselli”, quindi, a partire dal prossimo 2 aprile, sarà aperto e attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20 il primo Centro Assistenza Urgenza (Cau) dell’Alto ferrarese. "La soddisfazione è immensa – sono le prime parole del sindaco, Simone Saletti, all’ufficializzazione dell’apertura del Cau –, perché da anni stiamo lavorando per ridisegnare la sanità locale e distrettuale. In più, non dobbiamo dimenticare che da mesi sono in corso i lavori (da 8,5 milioni di euro, ndr) al corpo storico di Villa Borselli – continua Saletti –: opere che ci consentono già oggi di programmare e vedere nel prossimo futuro ulteriori espansioni di servizi come l’Ospedale di Comunità, l’Hospice, oltre che degli ambulatori della Casa della Comunità e degli spazi delle strutture di accoglienza per gli anziani".

Claudia Fortini