Al ‘Servadei’ l’ultimo arrivo della Settimana Coppi e Bartali

La tappa Forlì-Forlì assegna oggi la corsa internazionale. Gruppo al via in piazza Saffi,. il traguardo al velodromo.

Al ‘Servadei’ l’ultimo arrivo della Settimana Coppi e Bartali

Lo spunto vittorioso ieri nella Brisighella-Brisighella dell’irlandese Archie Ryan, secondo ora nella generale a 9’ dall’olandese Koen Bouwman (Sirotti-Liverani)

Sarà la suggestiva cornice del velodromo Glauco Servadei a festeggiare il vincitore della Settimana Internazionale Coppi e Bartali 2024, competizione ciclistica professionistica che si conclude oggi a Forlì dopo aver attraversato buon parte della Romagna.

La partenza simbolica di questa Forlì-Forlì sarà da piazza Saffi, quella ufficiale alle 11.45 da viale Campo di Marte, per proseguire poi in direzione San Martino in Strada: la strada da qui comincia a salire fin dai primi chilometri verso Rocca delle Caminate per poi scendere verso Meldola e Fratta Terme. Quindi si entra in un circuito di 24,9 chilometri, caratterizzato da due salite principali, Polenta e Via Gualdo, con cinque passaggi nel centro di Bertinoro. Al primo di questi sarà assegnato un traguardo volante in onore di Arnaldo Pambianco. Pianeggianti gli ultimi 10 chilometri, da Forlimpopoli a Forlì, con gli ultimi 250 metri all’interno del velodromo: l’arrivo è previsto, dopo circa 158 chilometri (è la tappa più lunga della Settimana), attorno alle 15.35.

Al Servadei verranno assegnate dunque definitivamente la maglia gialla Sidermec al vincitore della Settimana Coppi e Bartali e, nel dettaglio, anche la maglia Selle Smp al vincitore della classifica a punti, la maglia Città di Forlì al miglior scalatore – al momento sulle spalle del faentino Manuele Tarozzi – e la maglia Felsineo al migliore tra i giovani.

La tappa di ieri, la quarta e penultima, da Brisighella a Brisighella di 151 chilometri, è stata vinta dall’irlandese Archie Ryan che ha azzeccato la giusta tempistica per uscire dal gruppo dei migliori a cinque chilometri dall’arrivo. Il giovane portacolori della Ef Education Easypost, anche grazie al lavoro di squadra e già protagonista della tappa di Sogliano, è scattato sulle ultime rampe del Valico Rio Chiè per poi resistere nel finale al ritorno del belga Jenno Berckmoes e del ceco Adam Toupalik.

Non è cambiato, invece, il leader della classifica generale, con la maglia che resta quindi sulle spalle dell’olandese Koen Bouwman del Team Visma, settimo classificato sul traguardo di Brisighella con lo stesso tempo del vincitore. Nel gruppo di testa anche De Pretto, Ulissi e Meris, tutti con il medesimo crono di Ryan.

Bouwman si presenta quindi da leader oggi al via della tappa conclusiva a Forlì con un tempo generale di 13 ore 15’19’’, ma col successo di ieri Ryan ha guadagnato tre posizioni e ora è secondo a 9’’. Terzo il primo italiano, Diego Ulissi a 10’’, quarto Davide De Pretto a 17’’ e quinto Jenno Berckmoes a 18’’. Maglia nera della generale all’italiano Michele Berasi, staccato di 1 ora e 48’’.