‘Ferdinando il toro, i fiori e il calabrone’ al Mentore

Prosegue la rassegna di teatro per famiglie con Tcp a Santa Sofia.

‘Ferdinando il toro, i fiori e il calabrone’ al Mentore

La favola di Ferdinando, il giovane toro che preferisce il profumo di un fiore alla violenza della corrida, suona come una chiara metafora pacifista

Al Teatro Mentore di Santa Sofia prosegue la rassegna dedicata alle famiglie, organizzata da Accademia Perduta Romagna Teatri con il supporto del Comune. Oggi pomeriggio alle 17, in cartellone ‘Ferdinando il toro, i fiori e il calabrone’ di TCP tanti cosi progetti con Danilo Conti. Si tratta di una storia assai nota: pubblicata per la prima volta nel 1936, la favola di Ferdinando, il giovane toro che preferisce il profumo di un fiore alla violenza della corrida, suonò a molti come una nemmeno troppo velata metafora pacifista. Per raccontarla, gli attori porteranno in scena anche tanti divertenti pupazzi.

L’ultimo spettacolo è previsto per sabato 30 marzo sempre alle 17, quando verrà rappresentato ‘Naso d’argento’ da Progetto G.G. Con Consuelo Ghiretti, Elena Gaffuri e Francesca Grisenti.

La storia prende corpo attraverso gli occhi di Lucia, eroina della fiaba di Italo Calvino, che proprio come le sue sorelle cade nell’inganno del cattivo, ma che, a differenza delle sue sorelle, riesce a svelarlo nelle sue bugie.

Un intreccio di vero e falso, accompagnato da bellissime scenografie. Gli spettacoli sono tutti ad ingresso gratuito. I bambini devono essere accompagnati da un adulto di riferimento.

Info: 349.9503847.

o.b.