Fischio d’inizio per il torneo di calcio under 17 a Rocca

La manifestazione sportiva coinvolge anche i donatori di sangue dell’Avis. In campo si sfideranno sei squadre.

Fischio d’inizio per il torneo  di calcio under 17 a Rocca

Fischio d’inizio per il torneo di calcio under 17 a Rocca

di Quinto Cappelli

L’estate a Rocca San Casciano si tinge anche quest’anno della passione per il pallone, vissuta da tanti adolescenti del paese. Infatti, ha preso il via ieri sera la quinta edizione del Trofeo Rocca San Casciano under 17, con fischio d’inizio alle ore 20.30 nel campo polivalente azzurro nel Parco Carlo Alberto Cappelli, per tutti Il Bosco. Non è solo una manifestazione sportiva, ma anche sociale e paesana che coinvolge perfino i donatori di sangue dell’Avis. Sono sei le squadre che partecipano alla competizione con una quarantina di giovani coinvolti. Da settimane fervono i preparativi e ogni formazione si è attrezzata con tanto di divise ufficiali.

Sono due i gironi formati: nel primo vi sono la squadra azzurra, quella bianca e la gialla; nel secondo la nera, la rossa e la verde. Le partite della prima fase, in orario serale, proseguiranno fino a domani. Per tre serate di fila vi sarà la prima fase a gironi, con due incontri ogni giorno: il primo alle 20.30 e il secondo alle 21.50. Giovedì 3 agosto vi saranno le semifinali, sempre alle 20.30 e alle 21.50. Poi due giorni di pausa, in cui i finalisti dovranno essere bravi a gestire l’emozione in vista di una serata che si preannuncia, come lo scorso anno, con una folta cornice di pubblico. E dovranno anche fare attenzione a non appesantirsi nella serata di sabato prossimo, quando tutta Rocca (già oltre 300 iscritti) sarà in festa con la cena in bianco in piazza Garibaldi. Le finali sono in programma domenica prossima: alle ore 20 per il terzo posto e alle ore 21.15 la finalissima. A seguire, con inizio alle 22.30 circa si svolgeranno le premiazioni, con buffet gratuito presso il Bar Amarcord. La manifestazione si svolge con il sostegno di Confedilizia Forlì-Cesena e dell’Avis comunale di Rocca San Casciano e di Portico e San Benedetto, che promuoverà presso la cittadinanza, in occasione delle premiazioni, anche la possibilità di diventare donatori.

"L’auspicio – spiegano i ragazzi promotori del trofeo – è di avere, come ogni anno, tanto pubblico a guardarci e a tifare con simpatia e garbo. Ringraziamo per il sostegno Confedilizia Forlì-Cesena per il secondo anno consecutivo, e l’Avis intercomunale".