Forlimpopoli, ecco i lavori approvati nel bilancio

Dalla riqualificazione della via Saffi per una spesa di 330mila euro all’efficientamento energetico del Palapicci che richiederà circa 2 milioni.

Forlimpopoli, ecco i lavori approvati nel bilancio
Forlimpopoli, ecco i lavori approvati nel bilancio

Con la seduta di sabato 30 dicembre il consiglio comunale di Forlimpopoli ha approvato il bilancio di previsione 2024–2026 e il relativo Documento Unico di Programmazione. "Aver approvato il bilancio nei termini consente di mettere a frutto quanto più possibile gli ultimi mesi del mandato amministrativo – sottolinea la sindaca, Milena Garavini – e rivela una volta di più come i conti del Comune di Forlimpopoli siano in ordine, condizione che trova conferma anche nell’impegno assunto per l’anno a venire a non aumentare la pressione fiscale sui cittadini, e tuttavia a garantire, nelle medesime forme e misure, quei servizi individuali e alla persona che fanno della Romagna in generale, e di Forlimpopoli in particolare, un territorio caratterizzato da una qualità della vita tra le più alte a livello nazionale. Mi piace rimarcare che, se tutto questo è stato finora possibile e lo sarà ancora nel 2024, lo si deve anche alla solidità e alla vitalità della rete associativa che percorre la città, sia in ambito solidale che culturale: questo ha permesso anche all’Amministrazione – conclude la sindaca – di affrontare i momenti più complessi sapendo di poter contare su un senso della comunità sempre forte e presente. l’Amministrazione è pronta a confermare il proprio impegno per l’ultimo anno di mandato per garantire l’ulteriore sviluppo della città con una serie di investimenti per un importo complessivo che, per il 2024, ammonta a oltre 8 milioni e 500mila euro".

Il termine per l’approvazione del bilancio era il 31 dicembre. Conti alla mano i numeri del bilancio preventivo, entrate e uscite, per l’anno appena iniziato sono pari a oltre 22 milioni di euro.

Fra le voci di maggior rilievo si annoverano: la riqualificazione della via Saffi, la rifunzionalizzazione dell’edificio delle ex scuole di via Saffi, la ristrutturazione della palestra ex Gil e l’efficientamento energetico del Palapicci, già finanziato con contributo regionale, la manutenzione straordinaria di diversi edifici pubblici, la copertura delle tribuna dello stadio, per cui è già stato presentato il progetto in un bando nazionale, l’ampliamento dei campi da tennis, l’implementazione della rete delle piste ciclabili, l’efficientamento energetico dell’illuminazione pubblica, la realizzazione della rete ecologica nel parco fluviale. Inoltre, ci sono gli interventi di riqualificazione della viabilità delle frazioni San Pietro ai Prati e Sant’Andrea già finanziati, la realizzazione dell’ingresso nel parco urbano da via Turati, i finanziamenti per accompagnare la digitalizzazione e l’efficientamento dell’amministrazione comunale.

Previsti per questo 2024 sono il rifacimento di via Saffi per una spesa di 330.000 euro e la riqualificazione del Palapicci per un importo di 1.980.000 euro di cui 1.600.000 da finanziamento regionale.

Intervengono, rispetto al bilancio, i consiglieri di zona centro, Gian Luca Zanoni e Stefano Raggi, che portano l’attenzione sul piano delle alienazioni che prevede "la vendita di due terreni pubblici posti in zone importanti della città". Il primo è in via De Gasperi, di fianco al parcheggio dei Bersaglieri, il secondo è il Lotto Zero del parco urbano (Scheda 10A Rue).

"Servirà a coprire, solo parzialmente – spiegano i due consiglieri –, il costo di ristrutturazione di via Saffi e per una limitata percentuale il rifacimento del PalaPicci. Svendere questi autentici ‘gioielli di famiglia’ che appartengono al patrimonio comunale per realizzare progetti, anche condivisibili, ma coniugati in modo poco chiaro o addirittura sbagliato, non ci sembra affatto una buona idea".

Matteo Bondi