Ladino, alla scoperta della chiesa di San Martino

La frazione forlivese alle porte di Terra del Sole ospita l’ultimo appuntamento di ’Tesori aperti’: visita e, a seguire, esibizione del coro di Castrocaro.

Ladino, alla scoperta  della chiesa di San Martino
Ladino, alla scoperta della chiesa di San Martino

Ultimo appuntamento con l’edizione estiva di ‘Tesori aperti - arte sacra e note d’autore’ martedì sera a Ladino, la frazione forlivese alle porte di Terra del Sole. L’iniziativa, organizzata dal consorzio di promozione turistica Castrumcari nelle sere d’estate, è volta a far scoprire (e riscoprire) alcuni edifici sacri di Castrocaro Terme e Terra del Sole (e dintorni). Tra questi anche ‘gioielli’ normalmente inaccessibili perchè di proprietà privata e aperti solo occasionalmente per motivi di culto. Alle 20.30 di martedì la rassegna si chiuderà con la visita guidata alla chiesa di San Martino in Ladino, il cui nucleo originario risale alla fine del XIII secolo; l’edificio venne ricostruito quasi totalmente - fatta salva la zona absidale -, sui ruderi e con il materiale del castello ivi esistente e precedentemente distrutto a seguito del violento terremoto del 1870. Nella zona salvatasi dal crollo alla fine dell’Ottocento, nel corso di lavori di risistemazione vennero riportati in luce lacerti di affreschi quattrocenteschi, realizzati in tempi diversi e da diverse mani, restaurati nel 1996.

Conclusa la visita, l’esibizione del coro di Castrocaro Terme e Terra del Sole chiuderà la serata e l’intera rassegna. La visite guidate è gratuita e richiede la prenotazione all’ufficio Iat: 0543.769631; 350.519397.

In precedenza l’iniziativa aveva permesso di conoscere la chiesa parrocchiale dei SS. Nicolò e Francesco di Castrocaro, l’antica pieve di Santa Reparata, le chiese di santa Maria Assunta in Sadurano, Santa Maria di Ciola, San Pietro in vincoli di Pieve Salutare e San Rocco.

Francesca Miccoli