Lavori su Faentina e Trebbio: "E attendiamo i soldi del Pnrr per attivare altri 23 interventi"

Intanto, la Provincia annuncia il via, in primavera, della messa in sicurezza di due strade. Tra queste, c’è la Riva della Pappona a Modigliana. Il sindaco: "Collegamento strategico".

Lavori su Faentina e Trebbio: "E attendiamo i soldi del Pnrr per attivare altri 23 interventi"

Intanto, la Provincia annuncia il via, in primavera, della messa in sicurezza di due strade. Tra queste, c’è la Riva della Pappona a Modigliana. Il sindaco: "Collegamento strategico".

Dopo una attesa di oltre 10 mesi dalle alluvioni del maggio 2023 anche nel paese più colpito dalle frane e nella viabilità partiranno, nelle prossime settimane, i lavori sulla Sp20 Tramazzo-Marzeno, la cosiddetta Faentina, in località Rupe Pappona: intervento per 350 metri, una spesa di 3,6 milioni di euro, per il ripristino del piano viabile consolidato. Consegna dei lavori entro metà maggio.

I lavori interesseranno anche la strada provinciale 21 del Trebbio, che collega Modigliana a Dovadola sull’omonimo monte: il tratto interessato è di 150 metri, il progetto esecutivo è in via di approvazione, attesa entro aprile. L’intervento sulla frana che ha fatto crollare un tratto di strada e il terreno sottostante prevede la ricostruzione e drenaggi per 400.000 euro, con consegna lavori entro metà maggio. Le imprese esecutrici verranno incaricate nei prossimi giorni.

"Sulla Faentina e sul Trebbio queste opere di messa in sicurezza strutturali sono propedeutiche alla vera e propria fase di ricostruzione coi piani speciali – commenta Enzo Lattuca, presidente della Provincia di Forlì-Cesena –. Siamo in attesa dei fondi Pnrr messi a disposizione dalla struttura commissariale per 23 nuovi interventi sulle strade provinciali. Per Modigliana abbiamo chiesto 12,5 milioni di euro per intervenire anche sulle strade provinciali 129, 21, 81 e 66". Daniele Valbonesi, sindaco di Santa Sofia e consigliere provinciale delegato alla viabilità forlivese, spiega: "Da subito, di concerto con tutte le istituzioni, la Provincia ha fatto il possibile per ripristinare la viabilità, progettare le opere necessarie e richiedere i fondi alla struttura commissariale. Oggi, con parte delle risorse arrivate, interveniamo sui due eventi di maggior importanza, ovvero la Rupe della Pappona e il Trebbio, e con le risorse ulteriormente richieste agiremo sulle altre strade provinciali. Ringrazio per il grande lavoro svolto il Servizio strade della Provincia di Forlì-Cesena".

Jader Dardi, sindaco di Modigliana e consigliere provinciale, conclude: "È urgente ricostruire la rete viaria di accesso a Modigliana che nei giorni dell’alluvione ha vissuto una situazione di reale isolamento. La Faentina nel tratto della Riva della Pappona, con i eseguiti lavori di pulitura della parete dai residui di frana, rappresenta l’intervento prioritario per mettere in sicurezza i collegamenti da e verso Modigliana, comune con aziende di eccellenza che operano in mercato globale. Col Comune di Faenza e la Provincia di Ravenna bisognerà poi affrontare la problematica di accesso alla vallata del Tramazzo nell’attraversamento del Ponte Rosso".

Oggi, intanto, è atteso a Modigliana il commissario all’emergenza alluvione Francesco Paolo Figliuolo per la firma dell’accordo sulla ricostruzione del ponte di Ca’ Stronchino, su via Carlo Alberto Dalla Chiesa, crollato nei terribili giorni di maggio: uno dei simboli dell’alluvione nel Forlivese e in particolare in paese. Insieme alle istituzioni (è atteso il governatore Stefano Bonaccini) ci saranno i vari soggetti donatori: "La ricostruzione del ponte è una priorità. Con la firma si aprono concretamente le prospettive della ricostruzione di cui il territorio ha urgente bisogno".

Giancarlo Aulizio