Peroni e Zambino: due insegnanti in lista per le elezioni comunali

Le insegnanti Peroni e Zambino si candidano con Forza Italia a Forlì per migliorare la scuola pubblica. Motivazioni e obiettivi delle candidate.

Peroni e Zambino: due insegnanti in lista per le elezioni comunali

Da sinistra: Benedetta Peroni, 51 anni, e Margherita Zambino, 46. La prima è anche psicologa clinica

Le insegnanti Benedetta Peroni e Margherita Zambino si candidano come consigliere comunali nella lista di Forza Italia in appoggio del candidato sindaco Gian Luca Zattini. A darne l’annuncio sono Joseph Catalano, Giuseppe Petetta e l’onorevole Rosaria Tassinari, rispettivamente segretario cittadino per Forza Italia, assessore comunale e presidente del coordinamento regionale degli azzurri.

"Sono insegnante e psicologa clinica – racconta Benedetta Peroni, 51 anni, nata e cresciuta a Forlì –. Ho deciso di scendere in campo in quanto credo di poter dare un contributo fattivo a un miglioramento sostanziale della scuola pubblica. Credo nei valori dell’istruzione, della formazione e della libertà di insegnamento, valori per i quali Forza Italia si batte. Voglio mettere a disposizione di Forlì e dei forlivesi la mia esperienza e la mia voglia di far sì che il sistema scolastico possa funzionare in modo efficiente ed efficace".

Margherita Zambino, 46 anni, nata a San Giovanni Rotondo (Foggia), insegnante nella scuola elementare di Forlì dal 2002, è sposata con un forlivese e madre di due ragazzi. "Ho deciso di candidarmi in Forza Italia per le comunali di Forlì per la grande passione che nutro per il mio lavoro e per l’attenzione che questo partito nutre per l’istruzione e la scuola – commenta –. Credo che un sistema educativo solido sia importante per il futuro della nostra comunità. Così voglio impegnarmi per migliorare l’istruzione scolastica e giovanile nel nostro Comune, cercando di ridurre le disparità nella distribuzione delle risorse educative. Occorre, infatti, continuare a promuovere programmi di formazione ai docenti per garantire sempre personale qualificato e una scuola di alta qualità".

ma. bo.