Piace Casa Romagna: una marcia in più: "Speriamo di vedere la piazza gremita"

Soddisfatti i primi avventori e passanti: "Sarebbe bello vedere persone in strada anche la sera tardi e non solo ora per le feste". La proposta di un giovane: "Parcheggi gratis nel weekend sempre per favorire il giro, come al centro commerciale".

Piace Casa Romagna: una marcia in più: "Speriamo di vedere la piazza gremita"
Piace Casa Romagna: una marcia in più: "Speriamo di vedere la piazza gremita"

È stato un sabato mattina all’insegna dei nuovi inizi per Piazza Saffi. La gente che cammina davanti a Palazzo Talenti-Framonti butta uno sguardo sul nuovo bar con dehor ’Flora’. Qualcuno entra per una colazione, altrisemplicemente fanno l’in bocca al lupo al personale. Intanto, c’è chi attende per cena l’apertura della pizzeria ’La Marì’ al secondo piano. Il 16 dicembre il puzzle sarà completo con l’apertura dell’osteria. Insomma, il nuovo polo gastronomico Casa Romagna sembra suscitare l’interesse di molti, che sussurrano commenti di apprezzamento. In più, si inizia a respirare l’atmosfera natalizia grazie ai mercatini e agli addobbi e quest’inaugurazione sembra funzionare, almeno nel suo giorno di debutto. "Era un peccato vedere chiuso questo bellissimo palazzo – commenta Sara Palai, 46 anni –. Spesso la domenica pomeriggio mi piace fare una passeggiata in centro, ma mancava un bar in cui fermarsi per un caffè o una merenda. Credo che questa sia una soluzione funzionante per ravvivare il centro".

"Servono locali come questi – dice Alessandro Gigliotti, 53 anni –. Inutile aprire tanti negozi di abbigliamento se non c’è gente che frequenta il centro. La nostra piazza è grandissima e proprio per questo è difficile avere la percezione che sia piena, ma credo che questa iniziativa sia quella giusta dopo quasi tre anni di Covid e restrizioni. In più il palazzo è magnifico". Per chi abita in centro, la nuova apertura vuol dire anche ricominciare a frequentare la piazza di sera. "Quando chiudono le poche attività commerciali, il centro si svuota – racconta Irene Colafrancesco, 36 anni –. Credo che un ristorante e un pub possano contribuire a ridare un po’ di giro anche nelle ore più tarde. Spero che questo entusiasmo non si esaurisca con il periodo natalizio e i mercatini, ma che diventi normale per i forlivesi frequentare il centro". Cristiana, 55 anni, anche lei residente nei dintorni della piazza, è spesso in giro per il mondo. "Ogni volta che torno a Forlì mi stupisco di come sia poco sfruttata la nostra bellissima piazza, non se ne vedono tante di così grandi in altri posti. Quando ha chiuso Eataly è stata una batosta e un locale vuoto per tanto tempo non è un buon segnale per la città. Ma sono fiduciosa e spero che questo progetto possa portare tante persone, vista la varietà dei locali che stanno aprendo. Speriamo l’effetto novità duri fino all’estate, quando è impagabile vedere piazza Saffi gremita".

E infine, c’è chi, oltre a essere felice e fiducioso per questa novità, ha qualche consiglio da suggerire all’amministrazione comunale per far funzionare tutto ancora meglio. "Bisognerebbe prendere in considerazione la scelta dei parcheggi gratuiti in centro, se non tutti i giorni almeno durante il weekend – afferma Filippo Balestra, 24 anni –. Per esempio, al centro commerciale lo sono ed è normale che i cittadini tengano conto anche di questo fattore quando scelgono la loro destinazione. In ogni caso, il progetto Casa Romagna è molto ambizioso e ammiro il coraggio dei gestori che hanno intrapreso questa sfida. I locali nuovi sono nomi già noti alla maggior parte dei forlivesi, questo sicuramente li aiuterà a partire con una marcia in più".