"Predappio, agriturismo senza telefono da mesi"

La denuncia di Elisabetta Raviola, titolare insieme al marito Stefano Gatti de Gli Ulivi: "I clienti credono che siamo chiusi, problemi anche con il cellulare".

"Predappio, agriturismo senza telefono da mesi"
"Predappio, agriturismo senza telefono da mesi"

"Il telefono fisso nel nostro agriturismo non funziona da oltre un mese e non è la prima volta. Anzi, è una storia vecchia e non si riesce a risolverla, con grande danno alla nostra attività, specialmente in questo periodo natalizio". La segnalazione arriva da Elisabetta Raviola, titolare insieme al marito Stefano Gatti dell’agriturismo Gli Ulivi, che si trova a Monte Maggiore, comune di Predappio, ma ai confini con Castrocaro, nel versante della valle del Montone.

Aggiunge rammaricata Elisabetta: "Senza telefono fisso nell’agriturismo siamo penalizzati, perché la gente chiama, ma non riusciamo a rispondere e i clienti credono che siamo chiusi. Abbiamo dato anche il mio cellulare (347.8642255), come alternativa. Ma in questa zona ci sono problemi anche con la copertura dei cellulari, che non sempre prendono".

Spiega quindi la titolare dell’attività in difficoltà: "Noi abbiamo quattro numeri con un abbonamento aziendale Tim business. Quindi non possiamo restare senza telefono così a lungo". Stando ai primi riscontri effettuati, sembra che ci sia un guasto generale proprio nella struttura dell’agriturismo, situato in via Monte Maggiore 3/A, "mentre nella nostra abitazione, 200 metri più in basso (stessa via, numero 21), il telefono fisso funziona senza problemi". I titolari hanno segnalato la situazione anche ai carabinieri e al sindaco Roberto Canali. Racconta ancora Elisabetta Raviola: "Il Comune di Predappio si è impegnato a mettere un ripetitore a Marsignano, ma come minimo si andrà a primavera. E nel frattempo cosa facciamo?".

Risponde il sindaco di Predappio, Roberto Canali: "Per la telefonia fissa ho segnalato il disservizio a Telecom, i cui referenti mi hanno assicurato che faranno le dovute verifiche e i necessari interventi. Per quanto riguarda la telefonia mobile, invece, tutta la vallata da Colmano a Calboli (nel versante della valle del Montone, ma comune di Predappio) è da sempre scoperta. Però dal 2019 stiamo lavorando con la Regione, attraverso Lepida, per coprire l’intera zona. Così siamo entrati nel progetto CellMon (Cellulare montagna). Come Comune abbiamo già comprato il terreno, dove installare l’antenna e lo abbiamo consegnato a Lepida, che ha già appaltato i lavori, da eseguire nei prossimi mesi, per coprire tutta quella vallata. Terminati i lavori, Lepida farà un contratto con un operatore telefonico per la gestione e risolvere finalmente il problema".

Conclude la signora Raviola: "Dopo l’Epifania, chiuderemo per ferie tutto il mese di gennaio, nella speranza che al rientro sia cambiato qualcosa in meglio".