’Quello che prende gli schiaffi’ questa sera al teatro Verdi

La compagnia Quinte Strappate porta in scena "Quello che ha preso gli schiaffi" al teatro Verdi di Forlimpopoli. Un uomo cerca rifugio nel circo, ma scopre che anche lì ci sono ingiustizie. Un'opera che riflette sulla società odierna.

’Quello che prende gli schiaffi’ questa sera al teatro Verdi

La compagnia Quinte Strappate porta in scena "Quello che ha preso gli schiaffi" al teatro Verdi di Forlimpopoli. Un uomo cerca rifugio nel circo, ma scopre che anche lì ci sono ingiustizie. Un'opera che riflette sulla società odierna.

La compagnia Quinte Strappate torna in scena con il suo spettacolo dal titolo ‘Quello che ha preso gli schiaffi’, in programma questa sera alle ore 21 nella sala del teatro Verdi di Forlimpopoli.

Sul palcoscenico prenderà vita la storia di un uomo disposto a tutto pur di fuggire dalla società in cui vive, una società abitata dall’egoismo, dall’indifferenza e dal denaro con cui tutto si compra, anche i sentimenti. Il sipario si apre e i personaggi del circo, guidati da Papà Briquet, sono pronti ad esibirsi di nuovo per il loro pubblico.

Improvvisamente, però, uno spettatore interrompe lo spettacolo e cerca di convincere gli artisti ad accoglierlo nel loro mondo. È stanco e nauseato della società in cui vive e vuole far parte di qualcosa che lui considera straordinario, anche senza avere alcun talento particolare in cui si distinue.

Così propone ai circensi di diventare ‘Quello che prende gli schiaffi’, in modo che le percosse possano far ridere le persone delle proprie sventure. Ben presto, però, si rende conto che il mondo del circo è duro e pieno di ingiustizie tanto quanto il mondo ‘reale’. Proprio per questo, cercherà in ogni modo di salvare la giovane ballerina Leda, muta dalla nascita, dalle grinfie del malvagio Barone Regnard, che con il denaro vuole comprarla contro la sua volontà e renderla una concubina.

Biglietto d’ingresso 12 euro. Per informazioni e prenotazioni: 353 4538453, mail quintestrappate@gmail.com - www.quintestrappate.it.

Matteo Bondi