Spazi e attività per ragazzi con ’Benessere in comune’

Civitella, Galeata e Santa Sofia hanno aderito al bando ministeriale che punta a interventi specifici rivolti alle famiglie con figli under 14 .

Spazi e attività per ragazzi con ’Benessere in comune’

L’assessora al welfare Stefania Marchi

I Comuni di Civitella, Galeata e Santa Sofia hanno aderito al bando ‘Benessere in comune’ dal Dipartimento delle politiche per la famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri e rivolto ai comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti.

"La manifestazione di interesse è già stata accolta ed entro il prossimo 8 aprile – precisa l’assessora al welfare di Civitella Stefania Marchi – invieremo il piano operativo che punta ad effettuare interventi di socializzazione e coinvolgimento delle famiglie con figli minorenni di età tra 7 e 14 anni, in fase preadolescenziale e adolescenziale, che richiedono un’attenzione particolare nel percorso di crescita e costruzione di sane relazioni, anche al fine di prevenire fenomeni come il bullismo, il cyberbullismo e contrastare i rischi connessi ad un uso non corretto dei dispositivi digitali".

I progetti previsti riguardano nello specifico: allestimento, implementazione e gestione di spazi attrezzati per attività laboratoriali artistiche e culturali, attività extrascolastiche, organizzazione di eventi ludici ed educativi a carattere sportivo, culturale e artistico, con particolare riferimento alla valorizzazione del territorio. "Il coordinamento del progetto è stato affidato alla cooperativa sociale Open Group – aggiunge l’assessora – che gestisce presso il nostro comune anche lo sportello sociale Asp san Vincenzo de’ Paoli. Nei diversi servizi Open Group sostiene, infatti, i giovani con professionisti esperti in difficoltà specifiche, offrendo programmi di sostegno individuale e di gruppo e alle famiglie, si occupa di protagonismo giovanile e di sviluppo di competenze sociali relazionali ma anche tecniche ed artistiche, svolge programmi di orientamento al lavoro e di inserimento, realizza servizi di prossimità nei contesti di vita dei ragazzi siano essi diurni, notturni o contesti virtuali ospitati sul web".

"In particolare per i Comuni di Civitella e Galeata – specifica il sindaco di Galeata Francesca Pondini – saranno messe in atto le seguenti azioni: allestimento, implementazione e gestione di spazi attrezzati, anche dotati di una connessione internet, per lo studio in autonomia e per attività laboratoriali, artistiche e culturali, ivi comprese le attività extrascolastiche e organizzazione di eventi ludici ed educativi a carattere sportivo, culturale e artistico, con particolare riferimento alla valorizzazione del territorio". Oltre a questi due punti, come conferma l’assessora al welfare di Santa Sofia, Ilaria Marianini, "abbiamo pensato che potrebbe essere utile anche poter allestire uno spazio per proporre attività per famiglie e bambini, un luogo adeguato anche per bambini con disabilità".

Oscar Bandini