’Storia di una capinera’: Verga in scena

Da stasera a domenica al Fabbri sarà rappresentato il primo straordinario romanzo dello scrittore. Domani il cast nel Ridotto

’Storia di una capinera’: Verga in scena
’Storia di una capinera’: Verga in scena

Prosegue la stagione di prosa al Teatro Diego Fabbri di Forlì. Da oggi in scena c’è un grande classico della letteratura italiana: ‘Storia di una capinera’, primo straordinario romanzo di Giovanni Verga. Lo spettacolo debutterà questa sera alle ore 21 e sarà replicato domani alla stessa ora e domenica alle 16.

Tra gli interpreti figurano Enrico Guarnieri e Nadia De Luca, con la partecipazione straordinaria di Emanuela Muni e con Rosario Marco Amato, Verdiana Barbagallo, Federica Breci, Alessandra Falci, Elisa Franco, Loredana Marino, Liborio Natali. L’adattamento del testo è di Micaela Miano e la regia di Guglielmo Ferro.

La storia ruota attorno alla figura di Maria, attraverso le lettere che scrive a Marianna, una compagna di convento. Maria è la piccola capinera che, dopo aver trascorso l’adolescenza in convento, sente il desiderio di una vita più libera e scopre l’amore per un giovane Nino che suscita in lei una grande passione. Quest’amore, però, non è accettato dai familiari e Nino sposerà Giuditta, la sorella di Maria, mentre Maria ritornerà in convento dove concluderà la vita in una triste agonia. Tutti i personaggi prendono vita attraverso le lettere di Maria all’amica Marianna.

Quella di Maria è la "storia di un cuore tenero, timido – scrive Giovanni Verga – che aveva amato e pianto e pregato senza osare di far scorgere le sue lacrime o di far sentire la sua preghiera, che infine si era chiuso nel suo dolore ed era morto".

Maria è vittima di suo padre Giuseppe che, essendo vedovo, manda in convento la figlia quando lei aveva solo sette anni. Un rapporto drammatico quello fra padre e figlia: il convento è la prigione per Maria e il padre ne è il carceriere, anche se entrambi sono vittime della sorte. Una storia piena di infelicità, dolorosa per entrambi. Come avviene sempre per gli spettacoli di prosa, gli attori saranno protagonisti dell’incontro col pubblico che si terrà domani alle 18, nel Ridotto del teatro. L’incontro sarà condotto da Pietro Caruso.

Biglietti: 29 euro (platea file 1-17); 27 euro (platea file 18-25 e galleria). Prevendite: presso la biglietteria diurna del Teatro Fabbri (Corso Diaz 38/1) dal martedì al sabato dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 18. Prenotazioni telefoniche (0543.26355): dal martedì al sabato dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 18. Biglietti online: Vivaticket. Info: 0543 26355 – accademiaperduta.it.

Rosanna Ricci