Tante presenze sul campanile, il record sabato scorso: 400

Il campanile di San Mercuriale, simbolo della città di Forlì, è stato ristrutturato ed è nuovamente aperto al pubblico. Visite guidate da volontari, con afflusso di 400 persone il 23 dicembre. Un'occasione per ammirare uno dei monumenti più belli della città.

Tante presenze sul campanile, il record sabato scorso: 400
Tante presenze sul campanile, il record sabato scorso: 400

Il campanile di di San Mercuriale apre nuovamente le sue porte alle visite, oggi dalle 15 alle 19 e sabato 6 gennaio dalle 17 alle 19. Nell’ultimo mese di apertura, in occasione dei fine settimana e di altre date di festa, già diverse centinaia di forlivesi non hanno resistito al fascino di uno dei monumenti più belli della città. Il campanile è stato oggetto di importanti lavori di ristrutturazione con particolare attenzione al ripristino della sicurezza e dell’illuminazione; è stata, inoltre, inserita la videosorveglianza.

Il picco di visitatori, accorsi per ammirare il panorama dalla cella campanaria, si è registrato sabato 23 dicembre con un afflusso di circa 400 persone. Un ottimo risultato, dopo la chiusura degli ultimi anni. Soddisfatto anche il parroco don Nino Nicotra: "In queste settimane – sottolinea in una nota, l’abate di San Mercuriale –, ho visto tante persone uscire dal campanile contente e incantate dal paesaggio".

Le aperture sono garantite dalla presenza di volontari come scout o parrocchiani: "Desidero ringraziare – continua Nicotra – i volontari delle parrocchie del centro storico, che si sono resi disponibili per i servizio di custodia. Con loro cercheremo nel 2024 di garantire un’apertura regolare nei tempi e nei modi che saranno definiti a breve".

Il campanile, simbolo della città, è alto 75 metri con una scala di laterizio di 274 gradini ed è stato edificato in soli due anni dal 1178 al 1180; il disegno fu realizzato dell’architetto Francesco Deddi e le opere sono del maestro Aliotto, come riporta una piccola lapide in latino posta sul lato del campanile che guarda piazza Saffi.