Torna la tracimazione. Oltre all’acqua, stavolta Ridracoli porta anche i visitatori

La cascata della diga diventa l’attrattiva del weekend di Pasqua: il fenomeno apre così la bella stagione sull’Appennino. Tante iniziative: battello, e-bike, visite guidate e pesca sportiva.

Torna la tracimazione. Oltre all’acqua, stavolta Ridracoli porta anche i visitatori

La cascata della diga diventa l’attrattiva del weekend di Pasqua: il fenomeno apre così la bella stagione sull’Appennino. Tante iniziative: battello, e-bike, visite guidate e pesca sportiva.

A Ridracoli è iniziata, tra le 17.30 e le 18 di ieri, la tracimazione della diga. Così, il lungo fine settimana di Pasqua e Pasquetta, confidando nel meteo, rappresenterà la partenza ufficiale della stagione turistica in Appennino con l’arrivo di centinaia e centinaia di visitatori. È la seconda volta – dopo quella del 3 marzo – che il livello del lago raggiune lo sfioro (557,30 metri sul livello del mare) a seguito delle piogge copiose degli ultimi giorni: il lago contiene ora 33 milioni di metri cubi d’acqua.

"Con questa tracimazione – commenta il presidente di Romagna Acque Tonino Bernabè – mettiamo decisamente in sicurezza la fornitura idrica per i romagnoli fino al prossimo autunno. La seconda buona notizia è che le fonti e le sorgenti ne stanno beneficiando. Non abbassiamo però la guardia perché sappiamo che ci siamo lasciati alle spalle l’inverno 2023-2024, il più caldo di sempre, anche dati alla mano, compresi quelli globali".

La tracimazione del ‘Gigante d’acqua della Romagna’ è una buona notizia anche per il turismo: questo fenomeno attira infatti solitamente molti visitatori. Per effetto dell’introduzione dell’ora legale (proprio nella notte tra sabato e Pasqua), le visite alla diga saranno permesse dalle 9 alle 18. In previsione del forte afflusso di visitatori saranno a disposizione i bus navetta sia a Pasqua che a Pasquetta.

Gli operatori ð 370.1338368).

Sempre ð 0543.917912). Il ritrovo è presso la biglietteria della diga 15 minuti prima dell’orario della visita, poi ci si sposta coi propri mezzi.

Infine proprio domenica, giorno di Pasqua, inizia la stagione di pesca sul lago nell’area appositamente attrezzata a partire dalle 7. I pescatori avranno anche a disposizione, oltre la domenica, anche le giornate di giovedì e sabato.

Oscar Bandini