Vecchiazzano ha una nuova chiesa. Inaugurazione e prima messa

Domani la cerimonia che riunirà in via Borghina la comunità dei Servi del Cuore Immacolato di Maria

Vecchiazzano ha una nuova chiesa. Inaugurazione e prima messa
Vecchiazzano ha una nuova chiesa. Inaugurazione e prima messa

La comunità dei Servi del Cuore Immacolato di Maria inaugura domani la nuova chiesa dedicata a Nostra Signora del Rosario di Fatima, in via Borghina 4 a Vecchiazzano.

Alle 9.45 è in programma la recita del rosario; alle 10.30 la messa presieduta da padre Luigi Luciano, ministro generale dei Servi del Cuore Immacolato di Maria, seguirà alle 12.30 un momento conviviale. Sono passati solo nove mesi dalla posa della prima pietra, avvenuta il 5 marzo scorso, e come afferma padre Daniele Marzotto, superiore della comunità, "in questo tempo sono stati realizzati e conclusi i lavori principali. Mancano alcune piccole rifiniture, ma intanto è già possibile utilizzare la nuova chiesa. Siamo molto contenti e ringraziamo il Signore per questa inaugurazione. Ringraziamo anche tutti coloro che ci hanno aiutato e sostenuto nel realizzare questa nuova chiesa, che ci darà la possibilità svolgere ancora meglio il nostro servizio, cercando di essere strumenti nelle mani di Dio".

Il progetto della nuova opera, progettata dall’architetto Lorenzo Raggi e realizzata dall’impresa edile Stylcasa, è nato per andare incontro alle esigenze dei tanti fedeli che partecipano alle preghiere ei momenti di formazione proposti dai Servi del Cuore Immacolato di Maria. "È dal 2020 che pensiamo a questo progetto – sottolinea padre Daniele – per andare incontro ad una necessità. Sono tanti, infatti, i fedeli che vengono qui a pregare con noi e nei giorni festivi arriviamo anche a 150 persone. Finora avevamo solo una piccola cappella che poteva contenere fino a 40 fedeli e una tensostruttura che ne contiene 100, molto calda d’estate e fredda d’inverno".

I Servi del Cuore Immacolato di Maria sono arrivati a Forlì il 10 giugno 2007, quando è stata aperta la prima comunità. Con l’aiuto di tanti volontari sono stati ristrutturati la casa e gli edifici esistenti e i lavori sono terminati l’1 maggio 2014 con l’inaugurazione dell’Opera dove vengono organizzati incontri di preghiera, catechesi, ritiri, l’oratorio per i ragazzi ogni domenica pomeriggio, la processione in onore della Madonna di Fatima il 13 di ogni mese, da maggio ad ottobre. I religiosi collaborano anche con i sacerdoti della diocesi dando la loro disponibilità per le confessioni e la celebrazione delle messe. "Sono grato di ciò che ho trovato a Forlì – conclude padre Daniele, a Forlì dal 2016 e superiore della comunità da quattro anni – degli incontri, del calore, dell’amicizia e della bontà delle persone".

Alessandro Rondoni