Fd’I sferza Ronchini: "Una fuga in avanti"

La disponibilità del leghista a candidarsi a sindaco non è piaciuta ai meloniani: "Allora faremo da soli".

Fd’I sferza Ronchini: "Una fuga in avanti"

Nella foto Nicholas Vacchi, consigliere di Fratelli d’Italia, che ha risposto alla ’fuga in avanti’ del leghista

La reazione è arrivata a stretto giro di posta. Fratelli d’Italia, infatti, non poteva far passare sotto silenzio l’uscita allo scoperto di Marco Ronchini, esponente della Lega, che ha avanzato la propria disponibilità a candidarsi a sindaco di Fontanelice. Una disponibilità che è stata letta come una fuga in avanti evidentemente indesiderata. "A seguito dell’incontro tenutosi due giorni fa, in cui si era aperto un confronto tra alleati per individuare i migliori candidati da proporre alle comunità locali, leggiamo che la Lega, senza nulla anticipare, lancia proposte non condivise", questo l’incipit della nota firmata da Diego Baccilieri, delegato provinciale di Fd’I per le amministrative 2024, e Nicolas Vacchi, referente territoriale Fd’I Imola e Circondario. "Fratelli d’Italia non può che prendere atto della decisione degli esponenti del Carroccio e procedere con proprie candidature in tuttto il circondario. È chiaro che questo metodo, seguito dalla Lega Romagna, apre un tema su tutti i comuni romagnoli e del bolognese".

Scende il gelo, dunque, sull’asse Lega-Fd’I. Un gelo che potrebbe avere effetti anche sugli altri Comuni al voto nel territorio: nel Circondario, infatti, a giugno di quest’anno si andrà alle urne in ben otto municipi su dieci. Tutti tranne il più grande (Imola) e il più piccolo (Castel del Rio).