Il grande cuore dell’Avis. Donato un monumento

Inaugurazione a Castel San Pietro di un monumento che rappresenta il valore della solidarietà e del dono, promosso dall'Avis per sensibilizzare alla donazione del sangue e del plasma.

Il grande cuore dell’Avis. Donato un monumento
Il grande cuore dell’Avis. Donato un monumento

Il grande cuore dell’Avis. Domenica 18 febbraio alle 10, nella rotonda della via Emilia all’ingresso di Castel San Pietro Terme in corrispondenza con la via Torricelli, verrà inaugurata un’opera raffigurante due mani che si incontrano e si stringono in segno di solidarietà, per promuovere innanzitutto il valore del dono. Il monumento, donato da Avis Castel San Pietro Terme alla città, è stato realizzato dall’artista castellano Eros Mariani, che ha voluto così rappresentare il valore di tutti coloro che donano e sono solidali con gli altri, un valore che rappresenta la cittadinanza attiva.

"Vogliamo promuovere lo sviluppo della donazione volontaria del sangue e del plasma e sensibilizzare anche i più giovani ad impegnarsi in questo gesto nobile e generoso, che salva la vita a chi ne ha bisogno", ci tiene a sottolineare la presidente Cristina Baldazzi. "Un bel messaggio alle nuove generazioni affinché facciano propria la filosofia del dono e della cura dell’altro", ribadisce il primo cittadino Fausto Tinti.