Le più belle foto di Ayrton. Mostra aperta tutti i giorni

CASTEL SAN PIETRO Il periodo delle festività è il momento ideale per ammirare la mostra fotografica “Magic”, dedicata al...

Le più belle foto di Ayrton. Mostra aperta tutti i giorni
Le più belle foto di Ayrton. Mostra aperta tutti i giorni

Il periodo delle festività è il momento ideale per ammirare la mostra fotografica “Magic”, dedicata al grande pilota brasiliano Ayrton Senna e curata da Mirco Lazzari e Angelo Orsi, aperta a Castel San Pietro Terme nella sala espositiva comunale di via Matteotti 79, a due passi dalla splendida piazza XX Settembre, cuore della città.

Tutti i giorni, capodanno compreso, passeggiando nell’accogliente centro storico castellano immerso nell’atmosfera natalizia, si può visitare la mostra al sabato e nei festivi dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, e nei giorni feriali dalle 15 alle 18 (orari validi fino a domenica 7 gennaio compresa).

Questa mostra apre il programma delle iniziative previste, di concerto tra i Comuni di Imola e Castel San Pietro, la Città metropolitana di Bologna e la Regione Emilia-Romagna, per celebrare il trentennale della morte del campione, che ricorrerà il 1° maggio 2024. In esposizione fino al 29 febbraio a Castel San Pietro Terme ci sono 60 scatti inediti realizzati da Lazzari e Orsi, un numero non casuale dal momento che il 1960 è l’anno di nascita di Senna.

Poi l’allestimento si sposterà a Imola (inaugurazione il 21 marzo 2024: il 21 marzo è il giorno di nascita del pilota), dove si arricchirà di ulteriori 34 scatti inediti, a comporre il numero 94, l’anno della tragica morte, in seguito al terribile incidente sul circuito del Santerno. Oltre ai due fotografi Lazzari e Orsi, e ai padroni di casa - il sindaco Fausto Tinti e la presidente di Pro Loco Raimonda Raggi -, alla inaugurazione avevano partecipato la consigliera regionale Francesca Marchetti, il sindaco di Imola Marco Panieri, il presidente di Territorio Turistico Bo-Mo Mattia Santori, e la direttrice di IF Imola-Faenza, Marcella Pradella e il consigliere Stefano Trazzi.