Rivoluzione rifiuti. Ripartono gli incontri sulla tariffa puntuale: "Ascoltiamo i cittadini"

L’assessora Spada: "Siamo al lavoro sulle criticità emerse" .

Rivoluzione rifiuti. Ripartono gli incontri sulla tariffa puntuale: "Ascoltiamo i cittadini"
Rivoluzione rifiuti. Ripartono gli incontri sulla tariffa puntuale: "Ascoltiamo i cittadini"

Anche a Imola dal pimo gennaio è entrata in vigore la Tariffa corrispettiva puntuale sui rifiuti. Il Comune ha creato una pagina dedicata sul proprio sito Internet che contiene il numero dei conferimenti minimi di indifferenziato previsti nella nuova bolletta, le franchigie per chi ha necessità di utilizzare pannoloni e pannolini, il regolamento e le risposte alle domande emerse durante gli incontri pubblici.

Le modalità di raccolta dei rifiuti rimangono invariate, e restano valide le tessere in uso. L’unico rifiuto sul quale viene calcolata la tariffa corrispettiva puntuale è quello indifferenziato. Le esenzioni già presenti per la Tari vengono applicate anche nella Tariffa puntuale.

Per tutelare le famiglie che hanno una produzione di pannolini o pannoloni, ci saranno conferimenti aggiuntivi gratuiti pari a 11mila litri annui per ogni persona che usufruisce del servizio. Ad esempio, una famiglia che ha due persone (due bambini con età inferiore ai 36 mesi oppure un bambino e un anziano con comprovata necessità) che utilizzano il servizio, ha diritto a 22mila litri annui. La calotta del cassonetto stradale dell’indifferenziato apribile con la tessera contiene un sacchetto da 20 litri, pertanto 11mila litri annui corrispondono a tre aperture ogni due giorni.

In caso di pannoloni per anziani o disabili, occorre fare richiesta a Hera. La domanda dovrà essere corredata da un documento comprovante la necessità di ricorso ai presidi (bolla di consegna dei presidi timbrata dall’Asl, certificato medico, nota dell’Asl o del Comune). Per il 2024, trattandosi del primo anno di passaggio a Tariffa puntuale, le richieste presentate entro il primo semestre avranno valore retroattivo al primo gennaio 2024. Per informazioni è possibile contattare il servizio clienti Hera al numero gratutito 800 999 500 (dal lunedì al venerdì 8-22; sabato 8-18). La richiesta va presentata allo sportello.

Ripartono anche gli incontri pubblici per illustrare la nuova Tariffa puntuale. I prossimi incontri: 10 gennaio alle 20 centro sociale San Prospero; 22 gennaio alle 18 a Spazzate Sassatelli nel ristorante M’Attira; 24 gennaio alle 20 a Zello nel Circolo Mcl; 29 gennaio alle 18 al quartiere Marconi nel centro sociale Giovannini. Da definire la data del quartiere Cappuccini.

"Le assemblee pubbliche sono un momento importante di approfondimento della nuova Tariffa puntuale, ma anche di ascolto delle istanze di cittadini che mettono in evidenza criticità del servizio, che vanno affrontate e migliorate – sottolinea Elisa Spada, assessora all’Ambiente -. La più frequente è quella legata al timore che la Tariffa puntuale porti a un incremento degli abbandoni, problema già in essere e per il quale si lavora". E ancora: "La pulizia dei cassonetti sarà incrementata con lavaggi più frequenti – conclude Spada –. Quelli dell’indifferenziata saranno sostituiti con certezza nel 2025, ma abbiamo chiesto di anticipare la sostituzione. I malfunzionamenti? Se la calotta è bloccata, il passaggio della tessera non viene contato".