Una biciclettata nel futuro. Dal tunnel al nuovo parco pubblico. Taglio del nastro per i progetti green

Sabato prossimo inaugurazione del giardino ’Barbara Rizzo Asta e i suoi gemellini ’ a Bubano. Prima verrà presentato il restyling, curato dagli alunni delle primarie, del sottopassaggio a Mordano.

Una biciclettata nel futuro. Dal tunnel al nuovo parco pubblico. Taglio del nastro per i progetti green

Il rendering del nuovo parco pubblico di Bubano

Una biciclettata lungo la dorsale del percorso ‘ViVi Mordano’ per inaugurare il nuovo parco ‘Barbara Rizzo Asta’ di via Mattarella a Bubano. L’appuntamento è per il 6 aprile, con ritrovo alle 9,30 in piazza Borgo General Vitali, e avrà pure una serie di tappe intermedie per dare il via all’operatività di altre dotazioni ’green’ per la comunità.

"Partiremo con la presentazione pubblica del restyling estetico del tunnel che collega la piazza al municipio – spiega il vicesindaco mordanese Luigi Gallignani con delega ai lavori pubblici, al verde e al decoro urbano –. La progettualità ha coinvolto gli alunni delle classi terze delle nostre scuole primarie che, dopo una serie di preziosi approfondimenti legati alla conoscenza del patrimonio storico e monumentale del territorio, si sono messi all’opera per realizzare disegni ed elaborati grafici a tema".

Piccoli capolavori adattati dal designer Giacomo Dalpane, in sinergia con il centro giovanile ‘Flood’, e trasformati in pannellature di rivestimento del tunnel grezzo: "Ma ci sono anche meravigliosi dipinti a soffitto che raffigurano la mappa della zona con i principali punti di interesse – continua –. Un esercizio stimolante affrontato con grande entusiasmo dai bambini in classe. Un’età, quella attorno agli 8-9 anni, particolarmente sensibile alla creatività artistica".

Dal tunnel all’area ginnica ‘open air’ nei pressi del campo sportivo di Mordano: "Suddivisa in tre specifiche zone dedicate alla pratica della ginnastica all’aria aperta con attrezzature per adulti, giovani e una palestrina per bimbi – sottolinea Gallignani –. Percorsi realizzati grazie alle donazioni di privati e aziende, come avvenuto anche per la gran parte delle dotazioni di ‘ViVi Mordano’, e al contributo del bando ministeriale ‘Sport e Salute’". Poi, attorno alle 11.30, il taglio del nastro del nuovo parco ‘Barbara Rizzo Asta e suoi gemellini’ intitolato a tre innocenti vittime di mafia colpiti a morte nel 1985 dall’esplosione di un’autobomba.

Un’iniziativa che vedrà la partecipazione del noto scrittore Carlo Lucarelli. "Nuove piantumazioni messe a dimora, uno spazio per gli eventi e due aree, appositamente delimitate con recinzioni, per orti sociali e sgambatura cani – analizza il vicesindaco di Mordano –. Da non perdere, all’ora di pranzo presso il Torrione Sforzesco di Bubano, il rinfresco e la performance immersiva ‘Armonie Murali’".

Soddisfatto anche il primo cittadino Nicola Tassinari: "Un momento importante per il nostro territorio – riflette –. Una serie di progetti incentrati sulla promozione di uno stile di vita sano, sul decoro e sulla valorizzazione di ogni angolo dell’area comunale. Ci aspetta una bella giornata di festa aperta a tutti, soprattutto ai più piccoli".

Mattia Grandi