Cinghiale piomba su un’auto. La Regione deve risarcire il danno

CINGOLI Tocca alla Regione risarcire i danni causati dagli animali selvatici. Lo ha ribadito la corte d’appello di Ancona, annullando una...

Cinghiale piomba su un’auto. La Regione deve risarcire il danno

L’avvocato Fabio Tiranti

Tocca alla Regione risarcire i danni causati dagli animali selvatici. Lo ha ribadito la corte d’appello di Ancona, annullando una sentenza del tribunale di Macerata. La causa riguardava quanto avvenuto il 2 ottobre 2010 lungo la provinciale Cingolana. Sauro Del Bianco, al volante dell’auto del padre Silvano, aveva urtato contro un cinghiale piombato in mezzo alla strada, riportando anche delle lesioni, oltre ai danni alla vettura. Il cingolano si era rivolto al tribunale di Macerata, citando Provincia e Regione e chiedendo il risarcimento. Ma il giudice aveva respinto la sua istanza, condannandolo pure a pagare le spese, ritenendo che fosse il danneggiato a dover dimostrare la colpa dell’ente pubblico in merito alla gestione della fauna selvatica. Difeso dall’avvocato Fabio Tiranti, Del Bianco ha fatto appello e la corte di Ancona, con sentenza uscita a fine anno, gli ha dato ragione accogliendo la richiesta di risarcimento, e condannando la Regione Marche a risarcire l’investito.

I giudici hanno condiviso quanto sostenuto dall’avvocato Tiranti, e cioè la responsabilità oggettiva del proprietario dell’animale – l’ente pubblico – come da orientamento ormai pacifico della Cassazione già dal 2020. L’avvocato Tiranti esprime soddisfazione per i propri assistiti, Silvano e Sauro Del Bianco, e per il fatto che la corte d’appello abbia riconosciuto che un soggetto danneggiato dalla fauna selvatica, in questo caso anche in maniera rilevante, non possa non essere risarcito, nei limiti dei presupposti di legge.