"Whirpool, preoccupazione per i lavoratori in cassa integrazione"

Sono circa cento gli occupati "Seguiamo la questione e ci impegneremo per una soluzione". .

"Whirpool, preoccupazione per i lavoratori in cassa integrazione"

Marcello Catena.

La questione Whirlpool preoccupa non poco il candidato sindaco Marcello Catena della lista ’Scegliamo Matelica’."Le notizie che arrivano dalla dirigenza della Whirpool destano preoccupazione – dichiara Catena –: l’azienda ha deciso di abbandonare l’area dell’Unione Europea per i siti di produzione e vendere il 75% delle quote ad una società turca, la Beko/Arçelik, che sarà operativa in Italia dal due aprile".

Solo nel territorio di Matelica, la Whirlpool conta più di cento occupati: "Le preoccupazioni più grandi sono per molti dei lavoratori che sono già in regime di cassa integrazione da 24 mesi e che vedranno finire gli ammortizzatori sociali – spiega il candidato sindaco –: sono spesso persone che hanno superato i cinquant’anni e che avrebbero difficoltà a trovare una soluzione lavorativa alternativa senza che le istituzioni favoriscano la mobilità e attuino una politica di facilitazione in questo senso". Le parti sociali hanno già sollecitato incontri tra la nuova dirigenza e il Mimit per capire la reale portata dell’acquisizione e i risvolti sulla produzione delle Marche, ma per adesso non ci sono state risposte. "L’impegno è di convocare un tavolo nelle prossime settimane – conclude Catena –: Scegliamo Matelica sta seguendo da vicino la questione, grazie ai rapporti con i sindacati di categoria e con i collaboratori di questo movimento civico. Esprimiamo quindi vicinanza ai lavoratori e ci mettiamo a disposizione per incontrare tutte le parti interessate. Vogliamo lavorare insieme ad una soluzione che possa spingere sulle istituzioni interessate per costruire un progetto sostenibile per i lavoratori di questo territorio".