Investì due sorelle nel parcheggio, per i giudici non è imputabile

Un uomo moldavo di 33 anni investe deliberatamente due sorelle, lasciandole ferite sull'asfalto, ma viene dichiarato non imputabile per problemi psichiatrici. Le voci gli avevano ordinato di farlo, ha detto alle forze dell'ordine.

Investì due sorelle nel parcheggio, per i giudici non è imputabile

Investì due sorelle nel parcheggio, per i giudici non è imputabile

Investì di proposito due sorelle, lasciandole ferite sull’asfalto per poi darsi alla fuga. Secondo la ‘giustizia’, però, non è imputabile essendo affetto da problemi di natura psichiatrica. "Le voci mi avevano ordinato di farlo", disse alle forze dell’ordine. Ad essere dichiarato non imputabile, ieri, in tribunale a Modena nel corso dell’udienza che si è svolta davanti al Gip Scarpa il moldavo di 33 anni che a marzo dello scorso anno travolse appunto, per poi darsi alla fuga due sorelle di 17 e 26 anni, dirette in vacanza con i genitori. Era una domenica pomeriggio e le ragazze stavano camminando nell’area di sosta dell’autogrill Ads Campogalliano est quando l’uomo, alla guida di un’auto le ‘puntò’ per poi travolgerle. Un video, che poi fece il giro del web, girato da un automobilista riprese tutta la drammatica scena e risultò fondamentale alle forze dell’ordine per individuare subito il pirata. Le indagini degli agenti della stradale di Modena Nord, insieme ai colleghi della mobile portarono infatti all’identificazione del responsabile, residente nel Lazio.