Provvidenziale l’arrivo del 118
Provvidenziale l’arrivo del 118

Sestola (Modena), 25 luglio 2021 - Rischia di soffocare con una brioche e viene salvato in extremis grazie alla pronta reazione del titolare e dei dipendenti del bar, a un fisioterapista che ha prestato i primi soccorsi e, soprattutto, al provvidenziale intervento del 118: un infermiere ‘angelo’ gli ha tolto il boccone finito di traverso nella trachea permettendogli di respirare di nuovo. Tragedia sfiorata ieri pomeriggio in centro a Sestola.

La gioia di un sabato turistico è stata interrotta da un incidente che poteva avere conseguenze fatali. Un 49enne, in gita a Sestola, intorno alle 16 era entrato nel bar di Giorgio Pelloni in corso Umberto – conosciutissimo in tutto l’appennino – e ha ordinato una brioche. Inaspettatamente, però, un boccone gli è andato di traverso e si è accasciato nel locale. Subito i dipendenti si sono precipitati fuori a chiedere aiuto mentre partiva la chiamata al 118: un fisioterapista ha tentato un massaggio cardiaco dimostrando grande senso civico. A salvarlo è stato però l’intervento dell’ambulanza del 118 in postazione a Sestola, arrivata in pochi minuti.

L’infermiere di turno ha capito subito che l’uomo era in arresto respiratorio ed ha fatto con successo le manovre per disostruire la trachea rimuovendo la brioche che si era incastrata.

L’uomo ha ripreso a respirare ed è stato trasportato in elicottero all’ospedale Maggiore di Bologna. Fino a ieri sera era stabile ma resta ricoverato in Medicina d’urgenza per accertamenti.

v.s.