Trovato morto in casa a 29 anni: mistero sulle cause

San Cesario, carabinieri a lungo in via Di Vittorio. Segni sul collo ma esclusa un’azione violenta

Carabinieri indagano sul 29enne trovato morto in casa a San Cesario
Carabinieri indagano sul 29enne trovato morto in casa a San Cesario

San Cesario (Modena), 5 novembre 2023 – I carabinieri sono rimasti fino a sera sul posto: per il momento non ci sono certezze sul decesso, anche se si propende per cause non ‘violente’.

Al momento, però, è mistero dietro al rinvenimento del cadavere di un 29enne, ieri intorno alle 15.30 in via Di Vittorio, a San Cesario.

Sul posto sono accorsi subito i sanitari del 118 con automedica e ambulanza ma per il giovane non c’era più nulla da fare.

Contestualmente nell’abitazione di via Di Vittorio sono arrivati i carabinieri da Castelfranco e Modena, al fine di effettuare subito accertamenti per capire cosa potesse essere accaduto qualche tempo prima tra quelle quattro mura.

Non è chiaro se a chiamare gli inquirenti sia stato il papà del giovane – col quale pare che la vittima vivesse – o qualcun altro. Quel che è certo è che la vittima presentava ‘ipostasi’, ovvero macchie legate al ristagno del sangue in più parti del corpo, anche sul collo.

L’immediato e minuzioso accertamento effettuato dal medico legale intervenuto sul posto avrebbe però escluso la presenza di lesioni di natura traumatica, legata quindi ad azioni di terzi. Per far luce sulle esatte cause del decesso del 29enne la salma è stata comunque trasferita in Medicina legale, dove nei prossimi giorni sarà effettuato l’esame autoptico che potrà fornire risposte certe sulla morte del giovane. Gli accertamenti dei carabinieri sono comunque in corso.