Salsomaggiore Terme, inneggiava sui social al terrorismo islamico: espulso tunisino di 38 anni

Rintracciato dalla Digos e dai carabinieri di Parma, è stato imbarcato a Genova per essere consegnato alle autorità di Tunisi

Espulso 38enne che inneggiava al terrorismo islamico (foto d'archivio)
Espulso 38enne che inneggiava al terrorismo islamico (foto d'archivio)

Salsomaggiore Terme (Parma), 4 gennaio 2024 – Inneggiava sui social network al terrorismo islamico, da tempo diffondeva messaggi violenti e a favore dell’Isis, fino a ieri, quando rintracciato a Salsomaggiore Terme dalla polizia, è stato espulso dall’Italia. Il provvedimento è stato preso verso un tunisino di 38 anni per “motivi di sicurezza dello Stato e prevenzione del terrorismo”, in ottemperanza al decreto del ministro dell'Interno emesso lo scorso 29 dicembre. Il tunisino è stato accompagnato alla frontiera di Genova per essere imbarcato alla volta di Tunisi.

Le indagini

Il 38enne, già noto alle forze di polizia, rintracciato a Salsomaggiore Terme “in più occasioni - fa sapere la Questura di Parma - aveva proferito frasi indicative di una visione estremista e violenta dell'Islam. Analoghe considerazioni erano state espresse sui social network, ove postava contenuti indicativi di un orientamento religioso radicale, citando lo “Stato Islamico” ed inneggiando alla jihad”. Del suo caso si è occupata la Digos e il reparto operativo dei carabinieri di Parma. Ieri, in esecuzione di un ordine d'accompagnamento emesso dal questore di Parma, il 38enne è stato accompagnato al porto di Genova da personale della Digos e dell'Ufficio Immigrazione, per poi essere imbarcato alla volta di Tunisi e consegnato alle autorità locali.