Acqualagna e il tartufo: una fiera tutta da gustare

Presentata ieri a Roma l’edizione numero 58 con Magalli, Timperi e il sindaco Lisi. Dai cooking show, al "Ristotartufo", al mercato delle tipicità: tanti appuntamenti

Acqualagna e il tartufo: una fiera tutta da gustare

Acqualagna e il tartufo: una fiera tutta da gustare

Acqualagna (Pesaro Urbino), 17 ottobre 2023 – Presentata ieri a Roma l’edizione numero 58 della Fiera Nazionale del Tartufo Bianco di Acqualagna, con la guida di Paolo Notari di Rai Uno: "Acqualagna è la capitale dei sogni e a ottobre e novembre i sogni si realizzano e fanno di Acqualagna la capitale del mondo", ha detto Giancarlo Magalli, cittadino onorario di Acqualagna, che ha voluto essere presente alla serata romana organizzata al ristorante Prati in piazza Mazzini. All’evento anche l’amico Tiberio Timperi: "Il tartufo bianco esprime il territorio, la storia, la ricerca e la passione. E’ difficile trovare tutte queste qualità insieme in un piatto, da gustare rigorosamente con telefono staccato e senza rompiscatole intorno".

Approfondisci:

Lo chef Barbieri mattatore: "Siete baciati dalla fortuna, avete il tartufo bianco"

Lo chef Barbieri mattatore: "Siete baciati dalla fortuna, avete il tartufo bianco"

Sala gremita e serata partecipatissima alla presenza di Tinto, Simona Sala direttore di Radio 2, Federica Gentile di Rtl, Bruno Gambacorta curatore del tg2 Eat Parade, Studio Aperto Italia Uno e inviati e corrispondenti di radio e tv. A presentare l’evento il sindaco Luca Lisi: "“Sarà una edizione ricchissima e profumata grazie anche a una stagione positiva, con un buonissimo raccolto". E’ intervenuto anche il presidente della XIII Commissione Agricoltura alla Camera Mirco Carloni: "Acqualagna è un biglietto da visita per le Marche: un luogo che non dimentica le proprie origini, ma le esalta con sapienza. Il tartufo è un fatto agricolo, un bene ad alto valore aggiunto che genera una filiera virtuosa. Una parte importante del nostro sistema agricolo a cui abbiamo dedicato inziative legislative come l’iva agricola agevolata al 5% e la programmazione Sviluppo Rurale, al fine di favorire la coltivazione". Emanuele Marini, commerciante di Acqualagna ha fatto il punto sulla stagione: "Le condizioni climatiche anche quest’anno non sono state ideali per la crescita del tartufo. Pur avendo avuto delle piogge importanti nel periodo primaverile, c’è stata troppa siccità nel periodo estivo e pre autunnale. Ma la qualità è alta".

Approfondisci:

L’anno d’oro del tartufo. Raccolta boom, prezzi dimezzati

L’anno d’oro del tartufo. Raccolta boom, prezzi dimezzati

La fiera si svolgerà il 28, 29 ottobre e 1, 4, 5, 11, 12 novembre. Novità assoluta il "Tartufo Award", la Gara Nazionale delle Città del Tartufo, in collaborazione con Pasta Luciana Mosconi sponsor della fiera, che si disputerà sabato 4 e domenica 5 novembre tra le città italiane del tartufo. Presidente di giuria Edoardo Raspelli accompagnato da Francesca Bonaccorso, agente e creatrice di eventi, fotomodella, vincitrice della prima fascia Miss senza trucco nel concorso "La più bella del mondo Italia". L’ad di Pasta Mosconi Marcello Pennazzi invita tutti ad eventi e cooking show: "Tagliatelle e pasta all’uovo di qualsiasi qualità e tartufo bianco di Acqualagna sono il binomio vincente". Ci saranno anche il "Ristotartufo" dove gustare in cucina alcuni dei grandi classici della tradizione locale e ricette gourmet a base di tartufo bianco, oltre a mercato al mercato del gusto.