Ingegnere Francesco Aliano,fondatore e direttore operativo della A.F. Frigo Clima Impianti
Ingegnere Francesco Aliano,fondatore e direttore operativo della A.F. Frigo Clima Impianti

Progettazione, realizzazione ma anche manutenzione degli impianti di climatizzazione su treni, tram e metropolitane. Questo il tratto distintivo della A.F. Frigo Clima Impianti con sede a Bomporto (Modena), azienda di nicchia che sta sempre più ampliando il suo mercato, come racconta il fondatore e direttore operativo, l’ingegnere Francesco Aliano.

Qual è il vostro settore di riferimento?

"Il ferrotramviario: treni, tram, metropolitane. Siamo specializzati negli impianti di climatizzazione e trattamento dell’aria che ci sono nelle carrozze, mediante contratti di concessione con i principali player del settore: Trenitalia, CAF, ATM, Knorr-Bremse, RFI, Faiveley, Hitachi Rail".

Come nasce l’azienda?

"Nel 2002 ho deciso di costituire la Srl, mettendo a frutto l’esperienza tecnica ottenuta lavorando presso aziende del settore frigo e condizionamento civile. A quel tempo si partiva con la climatizzazione nelle carrozze: il settore ferroviario offriva un nuovo riferimento per l’installazione e la manutenzione degli impianti, la pulizia e la sanificazione delle condotte".

Una realtà di nicchia…

"Siamo l’unica azienda italiana del settore che presiede a tutte le fasi del processo: progettare, costruire, upgradare, installare, manutenere e sanificare impianti di condizionamento nel settore ferroviario. I nostri competitor sono grossi gruppi internazionali: si compete ma anche si collabora. Ora abbiamo un’importante commessa: la realizzazione degli impianti di condizionamento degli Intercity di Trenitalia per conto della Hitachi Rail".

Come nasce il prodotto?

"Fondamentale è lo studio, sia per la progettazione del nuovo che per l’aggiornamento di ciò che è già in essere. Il nostro ufficio progettazione ha molti ingegneri che provvedono alla costruzione, installazione ma anche individuazione di guasti e soluzioni, anche su impianti non nostri".

Sanificazione dell’aria, è boom?

"Ora più che mai. Lo scorso anno abbiamo progettato, sviluppato e brevettato, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Biomolecolari dell’Università di Urbino, un sistema innovativo di sanificazione a funzionamento continuativo con tecnologie di raggi UV-C e ionizzazione con applicazione su sistemi di condizionamento dei veicoli ferroviari, metropolitani e tramviari denominato CSA System (Continuos Sanitization Air System) in grado di ottenere l’abbattimento al 99% delle cariche batteriche e virali con un funzionamento continuativo, superando il problema del fermo-mezzo e garantendo la salute degli utenti in condizioni di affollamento o lunghi tragitti. Stiamo installando il sistema, in forma prototipale, sul treno regionale Vivalto di Trenitalia e siamo in contatto con player nazionali e internazionali per estendere l’applicazione".