Saldi estivi al via. Ascom: "In provincia un giro d’affari di 24 milioni"

Lo studio di Confcommercio: "Ogni famiglia spenderà 202 euro". Confesercenti: "Richieste per abbigliamento e calzature".

Saldi estivi al via. Ascom: "In provincia un giro d’affari di 24 milioni"

Saldi estivi al via. Ascom: "In provincia un giro d’affari di 24 milioni"

Tutto è pronto per i saldi estivi che partono oggi a Ravenna, come nel resto d’Italia. Le aspettative, complice anche il tempo che non è stato dei migliori, sono tante e secondo le stime dell’Ufficio studi di Confcommercio Ravenna, quest’anno ogni famiglia spenderà in media 202 euro, pari a 92 euro a persona. "Il giro d’affari – dicono dall’Ufficio studi di Confcommercio – si dovrebbe attestare attorno ai 24 milioni di euro". La cifra si raggiunge moltiplicando la spesa procapite per i due terzi della popolazione provinciale, che si aggira complessivamente attorno alle 300mila persone. Si calcola infatti che solo due terzi delle persone decidono di acquistare durante i saldi. "Il cattivo tempo di maggio e giugno – spiegano dal negozio di calzature Maria Cristina all’angolo tra via Ponte Marino e via Salara – ci ha penalizzato, sui saldi però siamo ottimisti e confidiamo di riuscire almeno in parte a recuperare. I clienti stanno già chiedendo informazioni e siamo fiduciosi anche nella presenza dei turisti. La strada è animata e il movimento non si ferma sulla prima parte di via Salara, arriva fino qui. E forse anche la nostra presenza ha contribuito".

Sull’avvio dei saldi interviene anche Confesercenti. Il Centro Studi Confesercenti Ravenna-Cesena rileva infatti, in sinergia con l’andamento nazionale, "una forte propensione all’opportunità di acquisto di un consumatore su due". Confesercenti è convinta che "i saldi estivi di quest’anno saranno un momento importante specialmente per i titolari di esercizi commerciali di abbigliamento e calzature: infatti, i prodotti su cui la clientela intende spendere sono proprio scarpe, pantaloni, top, gonne e maglieria". Il trimestre appena concluso ha mostrato un’altra volta come il cambiamento climatico abbia completamente stravolto il succedersi delle stagioni e conseguentemente gli acquisti non sono avvenuti, proprio per via di una primavera più fredda ed un’estate che, dal punto di vista del clima, non è ancora iniziata. Le attese di vendita sono improntate alla stabilità rispetto allo scorso anno, sottolinea sempre Confesercenti, e un’ulteriore spinta ai consumi dovrebbe arrivare grazie ai rinnovi contrattuali e alle quattordicesime. Cristina Iwaszkiewicz, una delle socie dell’impresa che gestisce “All’oro”, negozio di scarpe in via Cavour a Ravenna conosciuto e vivace.

"Proporre i saldi estivi durante una stagione che non è ancora partita, meteo parlando, – dice Cristina Iwaszkiewicz, socia di ‘All’oro’, negozio di scarpe in via Cavour – è difficile, ma riteniamo sia un’opportunità per la clientela di conoscerci ancora di più".