Ravenna, 14 giugno 2018 – Sofia Ceccarella, giovane promessa del tiro a segno, è stata ricevuta in Municipio (FOTO) dove ha ricevuto i complimenti dell’assessore allo Sport Roberto Fagnani e del vicesindaco Eugenio Fusignani.

La premiazione di Sofia Ceccarella

Nata a Lugo il 2 dicembre 2002, Sofia ha iniziato a sparare con la carabina ad aria compressa a ottobre 2014, all'età di quasi 12 anni. Ha cominciato subito a fare delle gare ed è riuscita ad essere convocata agli Italiani già nel 2015. E da allora non ha mai mancato quell’obiettivo. A metà 2016 aveva già fatto il record sezionale categoria ragazzi. E l’8 ottobre 2017 a Milano ha vinto i campionati italiani, oltretutto facendo il suo record personale. Il 30 ottobre 2017 è stata convocata al primo raduno con la Nazionale juniores e da allora va quattro giorni al mese a Lucca ad allenarsi con la Nazionale. A gennaio è passata di categoria. Ora è juniores donna.

Il 5 maggio scorso ha fatto il nuovo record italiano juniores donna centrando l’obiettivo di fare 400 punti sui 400 disponibili con 35 mouche durante la quarta gara federale a Rimini. I suoi obiettivi per il futuro sono quelli di migliorarsi ancora “perché questo bel risultato ottenuto con costanza, determinazione e allenamento – dice Sofia - è solo un punto di partenza e non di arrivo; e di raggiungere dei buoni risultati anche nella specialità di tre posizioni a fuoco” che ha iniziato a praticare da febbraio di quest’anno.

L’assessore Fagnani e il vicesindaco Fusignani, augurandole nuovi successi, si sono complimentati con Sofia e le hanno consegnato una medaglia del Comune in segno di riconoscenza, “non solo per il fatto di contribuire a tenere alto il nome di Ravenna nell’ambito di uno sport così particolare come questo, ma per l’esempio di passione e tenacia che costituisce per tutti i suoi coetanei”.