Investito in moto da un’auto pirata: grave il centauro, rintracciato dopo due ore il fuggitivo

È successo intorno alle 21,30 a Massenzatico (Reggio Emilia). Per trovare l’automobilista alla polizia locale è bastato seguire il liquido colato dal radiatore della vettura incidentata

Investito in moto da un'auto pirata: caccia al fuggitivo. Nella foto d'archivio, un'ambulanza

FOTOCUSA©2020

Reggio Emilia, 21 febbraio 2024 – È in gravi condizioni all'ospedale dopo essere stato investito in moto da un'auto che poi è fuggita. È successo intorno alle 21,30 a Massenzatico. Stando a quanto si apprende, il motociclista era anche sprovvisto del casco. Sul posto, oltre ad un'ambulanza e ad un'automedica del 118 - che hanno portato d'urgenza il ferito al Santa Maria Nuova - anche la polizia locale del comando di via Brigata Reggio che sta cercando di ricostruire la dinamica dell’incidente.

Approfondisci:

Travolto da un pirata della strada, lo scooterista è morto nella notte

Travolto da un pirata della strada, lo scooterista è morto nella notte

Quanto al pirata della strada, è stato rintracciato dopo circa due ore: alla polizia locale è bastato seguire il liquido del radiatore dell'auto che aveva perso durante lo scontro con la moto. In questo modo gli agenti sono riusciti ad arrivare direttamente davanti all'abitazione del presunto responsabile, trovando parcheggiata nel cortile, l'auto incidentata, un'Alfa Romeo Mito di colore bianco.

Si tratta di un giovane residente a Massenzatico, poco distante dal luogo dell'incidente. È stato portato in caserma per tutti gli accertamenti di rito (sarà sottoposto all'alcoltest e agli esami tossicologici anti-droga). Per lui scatterà denuncia, sequestro della vettura e della patente