Inseguito, picchiato e rapinato del telefonino in zona stazione

Reggio Emilia, l’aggressione dopo il rifiuto di offrire delle birre a due stranieri senza fissa dimora

Polizia in zona stazione

Polizia in zona stazione

Reggio Emilia, 8 gennaio 2024 - Avrebbero inseguito e picchiato un uomo di fronte al rifiuto di offrire loro delle birre. E’ accaduto domenica pomeriggio nella “solita” zona della stazione storica, a Reggio Emilia.

Dopo la richiesta di intervento al 113, sul posto è arrivata una Volante della polizia, con gli agenti che hanno trovato la vittima, la quale ha riferito di essere stato avvicinato da due uomini stranieri, senza fissa dimora, di 27 e 36 anni, che volevano farsi pagare da bere. Al rifiuto hanno reagito con calci e pugni.

Inoltre, hanno rapinato l’uomo del telefonino cellulare, poi rintracciato grazie al sistema satellitare in dotazione all’apparecchio. In pochi minuti i due sospetti sono stati fermati e dichiarati in arresto per rapina aggravata in concorso. Si trovano entrambi in carcere, a disposizione dell’autorità giudiziaria, in attesa di comparire in tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto.