Mare promosso dai test Ma è boom di cavallette "Tutta colpa del garbino"

Invasione di insetti in spiaggia: il fenomeno causato dal vento di libeccio. Bene gli ultimi esami sulle acque della costa, sono tutte balneabili.

Mare promosso dai test  Ma è boom di cavallette  "Tutta colpa del garbino"
Mare promosso dai test Ma è boom di cavallette "Tutta colpa del garbino"

Ci mancavano solo le cavallette. Ora sono arrivate anche quelle. Ieri hanno letteralmente invaso le spiagge, da Bellaria a Cattolica, passando da Marina Centro, ma anche i lidi nord della riviera. "Non c’entrano le piaghe bibliche – sorride Mauro Vanni, presidente della cooperativa bagnini di Rimini sud nonché diacono – Questo è l’effetto del garbino che sposta cavallette, ma anche grilli, cicale e altri insetti, dall’entroterra alle spiagge". Sì ma intanto "dopo l’alluvione, le trombe d’aria ecco pure le cavallette. Molti turisti isono scappati dalla spiaggia – allarga le braccia Gabriele Pagliarani del bagno 26 – dove era difficile restare in certi momenti.

Aggiornamento: Cavallette in Romagna scomparse dalle spiagge

L’invasione è iniziata al mattino, il clou nelle prime ore del pomeriggio, quando ha soffiato parecchio il garbino. Due anni fa c’era stata un’invasione di farfalle, quella sì gradevole. Questa molto meno: alcuni bagnanti erano a dir poco perplessi". La buona notizia è il mare pulito. La Regione, dopo gli ultimi campionamenti fatti lunedì, ha dichiarato balneabili tutte le acque costiere, dai lidi del Ferrarese a Cattolica: "Parametri tutti nella norma nelle 98 località e punti spiaggia abitualmente testati".

"L’invasione di cavallette e insetti è un fenomeno ciclico, verosimilmente legato al gran caldo e alla siccità", torna sul tema Claudio Arrigoni, responsabile del servizio territoriale agricoltura caccia e pesca di Rimini. Eppure "in 40 anni che frequento le spiagge riminesi, non mi era mai capitato di vedere una cosa del genere – racconta Francesco, che da Verucchio ieri è sceso in spiaggia a Rivabella con la famiglia per quella che doveva essere una tranquilla giornata di sole e mare – Ogni tanto si sentiva il grido di una ragazza che si ritrovava una cavalletta a poca distanza, o sul lettino. Sono piccole, hanno le ali rosse. Ma sono in quantità impressionante".

Tra gli ombrelloni ieri si parlava solo di quello. Un fenomeno diventato l’argomento del giorno anche su varie pagine social. Ma gli insetti sono stati segnalati non solo in riva al mare, ma anche in alcune aree urbanizzate dei comuni riminesi. "Niente di cui preoccuparsi – spiegano dal Centro meteo Emilia Romagna – Le cavallette vengono trasportate dal vento, da raffiche molto forti". L’invasione degli insetti è stata segnalata da circa un mese in Romagna, ma finora le segnalazioni riguardavano soprattutto le valli del Savio e del Bidente, dove gli insetti hanno rovinato vari raccolti agricoli. Ieri lo ’sbarco’ sulle spiagge.

Mario Gradara