Offerte indecenti negli hotel: "Mezza pensione a soli 18 euro. Segnaleremo chi fa questi prezzi"

Rinaldis, presidente degli albergatori: "Certe cifre in estate non sono sostenibili, servono controlli. A Pasqua le tariffe medie sono più basse rispetto all’anno scorso, ma ce l’aspettavamo".

Patrizia Rinaldis, presidente di Aia Federalberghi

Patrizia Rinaldis, presidente di Aia Federalberghi

Rimini, 25 marzo 2024 – Siamo alle solite. La Pasqua è alle porte e circolano già offerte indecenti negli alberghi della Riviera. Che i prezzi quest’anno siano più bassi rispetto al passato, l’ha fatto notare anche il gruppo ’Sos Alberghi’, che ha avviato inoltre un sondaggio tra gli operatori iscritti per capire quanti apriranno le loro strutture per il lungo weekend pasquale.

Complessivamente gli hotel aperti nella nostra provincia, alla fine, saranno circa 600, di cui poco meno di 400 a Rimini. E l’associazione albergatori di Rimini sta monitorando le offerte che circolano sui vari portali per le prenotazioni.

Con la Pasqua così ’bassa’, che cade il 30 marzo, si sono abbassati anche i prezzi degli hotel...

"Registriamo anche noi una tendenza a offrire prezzi più contenuti rispetto all’anno scorso – conferma Patrizia Rinaldis, presidente di Aia Federalberghi – Un po’ ce l’aspettavamo, visto il periodo, con Pasqua che cade il 30 marzo. Ma le prenotazioni stanno andando bene. Come abbiamo mostrato nella nostra indagine (realizzata insieme a Visit Rimini e Promozione alberghiera e diffusa giovedì), la percentuale media di riempimento nelle strutture aperte ha superato già il 60 per cento".

Resta il fatto che, facendo certi prezzi, il margine di guadagno diventa poi molto risicato.

"Diversi hotel lavorano con gruppi organizzati, in particolare quelli di squadre che arriveranno in Riviera per vari tornei. Più della Pasqua mi preoccupano certe offerte indecenti che arrivano già per l’estate".

Quanto indecenti?

"Ci sono agenzie che hanno proposto 24 o anche 18 euro a persona per il trattamento con la mezza pensione, ad alcuni albergatori. Stiamo già raccogliendo le segnalazioni: nel caso di anomalie, agiremo sicuramente".

In che modo?

"Se riscontremo prezzi anomali e non sostenibili dal punto di vista economico, segnaleremo gli hotel che li praticano al Comune e agli altri organi competenti. Chiederemo di verificare la situazione delle strutture e anche dei servizi offerti".