Serra di marijuana nascosta nel garage: arrestata

Blitz della polizia locale nel centro storico di Rimini: sequestrate le piantine. I controlli sono partiti dopo la segnalazione di un residente per il forte odore che proveniva da un box auto

Marijuana nascosta nel garage, il sequestro della polizia locale (foto Migliorini)

Marijuana nascosta nel garage, il sequestro della polizia locale (foto Migliorini)

Rimini, 30 marzo 2024 - Il box di un condominio del centro storico di Rimini trasformato in una piccola serra di marijuana. Dietro quella coltivazione domestica improvvisata nel garage della palazzina ci sarebbe, secondo gli inquirenti, una insospettabile 53enne italiana, incensurata. Questa la scoperta incredibile fatta dagli agenti della squadra giudiziaria della polizia locale di Rimini che, al termine degli accertamenti, hanno arrestato la donna e sequestrato lo stupefacente.

Tutto parte dalla segnalazione di un residente che si era rivolto alla polizia locale lamentandosi per il fortissimo odore che proveniva da uno dei box auto sito nel seminterrato del condominio. Ipotizzando che potesse trattarsi di 'erba', la squadra giudiziaria, ieri mattina, è quindi intervenuta sul posto, riscontrando come effettivamente dal garage indicato arrivasse un odore inconfondibile, quello di cannabis, appunto.

Gli agenti hanno prima provato a contattare la proprietaria del box, che però risultava in quel momento irreperibile. Non riuscendoci, una volta avuta l'autorizzazione da parte del magistrato di turno, hanno quindi provveduto a forzare il garage insieme ai vigili del fuoco.

Una volta spalancata la porta, i loro sospetti sono stati confermati. Nel piccolo spazio erano infatti presenti alcune piantine di marijuana alte dai 50-60 centimetri l'una, oltre a delle lampade, kit per l'essiccamento e strumenti per la ventilazione. Insomma: tutto l'occorrente per dare vita una serra in miniatura nel cuore del centro storico di Rimini.

Una volta rientrata la 53enne, la squadra giudiziaria ha effettuato una perquisizione anche all'interno del suo appartamento. Non è stato rinvenuto nulla di rilievo, eccetto un manuale dedicato alla coltivazione della cannabis. Complessivamente, la sostanza stupefacente sequestrata pesa circa un chilo e mezzo.

Al termine delle procedure, la 53enne è stata dichiarata in arresto dagli agenti della polizia locale di Rimini per coltivazione di stupefacenti. Stamattina è comparsa davanti al giudice del tribunale di Rimini, dove è stata processata in via direttissima. Il materiale sequestrato è stato affidato ad un esperto per svolgere delle analisi approfondite sulla percentuale di principio attivo.