Il Corso come il mare ad Ancona: effetto onda a sorpresa

Centinaia di strisce bianche e azzurre su tutta l’area pedonale: via ai selfie. L’assessore Eliantonio: "Volevamo ricreare un’atmosfera marinara". Visite guidate e gratuite soltanto domenica per l’area archeologica.

Allestimento per la festa del mare

EMMA - ALLESTIMENTI FESTA DEL MARE

Ancona, 31 agosto 2023 – Gli addobbi estivi in stile marinaro, Ancona si fa bella con le ‘luminarie’ stagionali e lancia la Festa del Mare. Al posto delle luci la suggestione delle onde del mare solcate dal vento, un gioco fatto da centinaia di strisce azzurre e bianche che da ieri mattina sventolano lungo corso Garibaldi: "Volevamo ricreare un’atmosfera marinara, per far immergere la città nel suo mare – è il commento dell’assessore ai Grandi eventi, Angelo Eliantonio – Pensiamo che la scelta, mutuata da quanto visto e ammirato in altri centri turistici, come Tropea, possa essere apprezzata, sperando che le variabili condizioni meteo di questi giorni non tirino giù quegli addobbi. Un’altra ‘chicca’ dedicata agli anconetani e ai visitatori". In molti già apprezzano con tanto di selfie.

Ogni giorno, in avvicinamento all’inizio dell’evento, vengono svelate nuove sorprese legate alla Festa del Mare. Sebbene non direttamente collegato al programma, nei giorni dell’appuntamento si inserisce anche l’apertura straordinaria dell’Anfiteatro romano di Ancona, in programma domenica 3 settembre, dalle 15 alle 19: visite guidate e gratuite, senza obbligo di prenotazione. Si tratta di una bella opportunità per immergersi nella storia della città e che si inserisce nell’ambito del progetto Percorsi di inclusione socio-lavorativa: un sistema integrato di orientamento, formazione e attività ergoterapiche svolte da persone a rischio di emarginazione sociale attraverso la cura e la manutenzione del verde e del patrimonio archeologico della nostra Regione. L’evento è promosso dalla Soprintendenza, in collaborazione con Stdp Ancona e Senigallia e Regione Marche insieme a Polo9 - società cooperativa sociale, Cooss Marche Cooperativa Sociale Onlus e Oikos associazione di volontariato Onlus. Le aperture del meraviglioso sito archeologico dorico sono molto rare a causa della mancanza di progetti condivisi tra amministrazione e soprintendenza. Nelle scorse settimane all’interno dell’Anfiteatro è stato effettuato un intervento di manutenzione ordinaria, in particolare per la cura del verde. Interventi che andrebbero ripetuti con maggiore frequenza per rendere maggiormente fruibile il sito.