Alticcio nel locale chiede da bere gratis: morsi dal titolare e pugni dal buttafuori

Un uomo di Jesi è stato aggredito da un titolare di un pub e dal buttafuori dopo aver chiesto da bere gratis. L'aggressione ha causato 40 giorni di prognosi. I due imputati sono a processo per lesioni aggravate. La prossima udienza è il 4 aprile.

Alticcio nel locale chiede da bere gratis: morsi dal titolare e pugni dal buttafuori
Alticcio nel locale chiede da bere gratis: morsi dal titolare e pugni dal buttafuori

Entra nel pub già un po’ brillo e dirigendosi al bancone chiede da bere gratis. Un affronto che avrebbe indispettito il titolare che per tutta risposta avrebbe preso il cliente a morsi in faccia.

A complicare la sua posizione ci avrebbe poi pensato anche il buttafuori del locale. Prima lo ha preso a pugni sul viso e sul corpo, poi gli ha storto un dito.

Un’aggressione gratuita che è costata 40 giorni di prognosi al cliente, un pugliese di 30 anni residente a Jesi.

L’uomo ha denunciato i fatti, accaduti il 22 gennaio del 2020, ai carabinieri e in due sono a processo davanti alla giudice Francesca Grassi per lesioni aggravate. Imputati un campano di 63 anni, titolare del locale che si trovava in via Paladini, e un tedesco di 32 anni, il buttafuori della serata. Per il secondo, irreperibile, la posizione ieri è stata stralciata e rimane sospesa per le ricerche.

In aula ha testimoniato la vittima, parte offesa con l’avvocato Rino Bartera che ha già ottenuto un risarcimento. Ha spiegato di avere avuto problemi soprattutto con il buttafuori, con cui si era scontrato. Sulla posizione del titolare, invece, ha minimizzato. "Ero io che volevo offrigli da bere per conoscerlo", ha sostenuto la vittima. Prossima udienza il 4 aprile.

ma.ver.