Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Bloccato con coltello in mano: arriva il Daspo

I vigili urbani erano riusciti a fermare il 27enne che adesso non potrà avvicinarsi al centro per un anno

I controlli di vigili urbani e carabinieri hanno permesso di evitare che il giovane colpisse altri ragazzi col coltello dopo una discussione
I controlli di vigili urbani e carabinieri hanno permesso di evitare che il giovane colpisse altri ragazzi col coltello dopo una discussione
I controlli di vigili urbani e carabinieri hanno permesso di evitare che il giovane colpisse altri ragazzi col coltello dopo una discussione

Soltanto l’intervento provvidenziale di due agenti della Polizia locale aveva scongiurato il peggio un mese fa, in piazza Mazzini, quando un 27enne del posto, aveva appena estratto una lama dalla tasca e si stava fiondando verso un gruppo di persone con le quali aveva discusso. Ora, il giovane, non potrà più avvicinarsi alle piazze della città, come pure ai parchi, in quanto è stato sottoposto al provvedimento del Daspo urbano per un anno. Una misura che, se violata, potrebbe comportare anche l’arresto da sei mesi ad un anno. I fatti risalgono al 9 aprile scorso e si sono verificati attorno alle 16 in pieno centro, durante il corso della manifestazione con protagonista lo street food, che aveva attirato a Falconara visitatori, famiglie e bambini. I due operatori di Palazzo Bianchi, attirati dalle urla all’esterno di un bar, hanno rivolto le loro attenzioni su un piccolo capannello di ragazzi che dibattevano con fare concitato, anche perché alterati dall’abuso di alcol. I vigili hanno notato il 27enne estrarre una lama di circa 8 centimetri dalla tasca per poi dirigersi verso gli altri. Si sono fiondati su di lui, mentre stava prendendo la rincorsa, e sono riusciti ad immobilizzarlo con il braccio aperto all’indietro e quindi a disarmarlo. Il ragazzo, un operaio, è stato condotto in Comando per le formalità di rito: è stato denunciato e sottoposto all’ordine di allontanamento dal centro per 48 ore. Ovviamente il coltello è stato sequestrato. A distanza di quasi trenta giorni, come prevedibile, il provvedimento ai suoi danni è stato inasprito dal questore di Ancona Cesare Capocasa, su proposta dei carabinieri della Tenenza di Falconara. Da quanto emerso, tra l’altro, il giovane non era nuovo ad episodi di disordine ed era già stato sanzionato quattro volte per ubriachezza molesta. Da adesso il giovane avrà il divieto di accesso in tutte le piazze, i parchi e le aree verdi nei pressi delle scuole, compreso il centro città racchiuso tra le vie Flaminia, Mameli, Bixio e XX Settembre.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?