Fabriano, vede il ladro nel suo locale dal telefonino e lo fa bloccare

I poliziotti hanno beccato il 28enne poco dopo in prossimità della sua abitazione con la refurtiva: 700 euro di fondo cassa. Lo hanno denunciato per furto aggravato e il questore ha emesso avviso orale

In azione la polizia

In azione la polizia

Fabriano (Ancona), 1 settembre 2023 – Dallo smartphone vede il ladro nel suo locale, allerta immediatamente la polizia che poco dopo lo blocca con la refurtiva, il fondo cassa di circa 700 euro e lo denuncia per furto aggravato. È accaduto nei giorni scorsi, alla fine della scorsa settimana, nella zona centrale della città della carta. Il proprietario del locale, in piena notte dopo aver abbassato la saracinesca, resosi conto della presenza del ladro, grazie all’impianto di videosorveglianza interno collegato al proprio smartphone, ha allertato gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza di Fabriano che prontamente sono intervenuti. L’uomo, un 28enne extracomunitario, è stato rintracciato e denunciato per furto aggravato dagli agenti. E’ stato l’impianto di allarme del locale ad attivarsi lanciando un segnale sullo smartphone del titolare. Quest’ultimo ha avuto così modo di vedere che un uomo era riuscito ad entrare nel locale e si stava dirigendo verso la cassa. Ha prontamente allertato gli agenti del commissariato di Fabriano che si sono recati sul posto. Del ladro già non c’era più traccia, si era dileguato dal loclae dopo essere riuscito a rubare l’incasso della giornata, circa 700 euro. Sia le riprese video che la conoscenza del territorio degli agenti hanno consentito, in ogni caso, una risoluzione immediata del caso. I poliziotti si sono recati immediatamente nei pressi dell’abitazione di un forte sospettato, trovandolo poco dopo. Alla vista della volante, l’uomo ha provato a fuggire, ma è stato fermato dopo pochi metri dai poliziotti. A quel punto vistosi scoperto, il 28enne extracomunitario da qualche tempo residente a Fabriano, ha ammesso spontaneamente la paternità del furto poco prima commesso, consegnando agli agenti l’intera refurtiva che è stata quindi restituita al legittimo proprietario. Il giovane con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato denunciato per furto aggravato. In più il questore Cesare Capocasa ha emesso nei suoi confronti la misura di prevenzione dell’avviso orale da parte della divisione anticrimine della questura di Ancona. Misura con la quale si ingiunge al giovane di cessare immediatamente le condotte contro la legge, pena una afflizione superiore costituita dalla sorveglianza speciale di pubblica sicurezza. Infine per il 28enne risulterà più difficile il rinnovo del permesso di soggiorno proprio in ragione di questa misura applicata.