Mazza e coltello nell’auto: denunciato 21enne

Controlli della polizia locale durante le festività pasquali: due auto sono state sequestrate perchè erano senza assicurazione

Mazza e coltello nell’auto: denunciato 21enne

Controlli stradali a Pasquetta della Polizia locale di Falconara

In auto a Pasquetta con una mazza di ferro e un coltello a serramanico nascosti nel bagagliaio, giovanissimo denunciato dalla Polizia locale. Il ragazzo, uno jesino di 21 anni, è incappato nei controlli stradali disposti dal Comando di Palazzo Bianchi anche nei giorni delle festività. È stato infatti fermato al posto di blocco lungo via Marconi, all’intersezione con via Baldelli, mentre si trovava a bordo di una vettura in compagnia di un passeggero ventenne di origine sudamericana.

Mazza e coltello sono spuntati fuori nel portabagagli, all’esito di una verifica più approfondita all’interno del mezzo e, dunque, il ventunenne è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di porto abusivo di oggetti atti ad offendere. In occasione degli stessi accertamenti, ma in operazioni distinte, sono stati sequestrati due veicoli perché non avevano la copertura assicurativa, mentre è scattata una denuncia per guida in stato di ebbrezza nei confronti di un 48enne residente a Camerata Picena, individuato lungo la Statale Adriatica, all’altezza di Rocca Priora. Dalle verifiche effettuate con l’etilometro è risultato un tasso di alcol nel sangue superiore al consentito. In totale sono state dieci le persone identificate sul territorio. Non solo, però.

Il Corpo di Polizia locale è stato impegnato pure nel presidio dei parchi pubblici della città, attività solitamente effettuate per prevenire e reprimere reati collegati al consumo e allo spaccio di sostanze stupefacenti. In questo caso, tuttavia, al parco Robinson di via Sardegna un uomo con cittadinanza svizzera è stato sanzionato per cento euro in quanto si trovava a passeggio con il suo cane, ma senza guinzaglio.

Circostanza, per l’appunto, punita con la multa. I controlli degli agenti falconaresi proseguiranno nei prossimi giorni e interesseranno capillarmente tutte le aree della città. Compresi quelli sulla circolazione stradale, che nell’ultimo periodo stanno facendo emergere svariate irregolarità, specie relative a persone beccate a guidare con patenti false.

Prima di Pasqua, si ricorderà, era stato multato per cinquemila euro un rumeno di 45 anni, residente a Falconara, intercettato davanti alla stazione ferroviaria mentre era alla guida di una Volkswagen Golf intestata ad un conoscente. Quando ha esibito la patente stava quasi per ingannare gli agenti, perché il documento era abilmente contraffatto. Tuttavia alcune difformità notate dagli operatori hanno suggerito ulteriori approfondimenti ed è emerso come stesse guidando con una patente revocata nel suo Paese d’origine, in conseguenza di una sfilza di reati commessi. È stato denunciato anche per l’esibizione di un titolo di guida farlocco.