Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
14 apr 2022

Ascoli, si va avanti con Valentini "Col patron ci siamo stretti la mano"

Il direttore sportivo proseguirà la sua avventura bianconera: "A ufficializzare il tutto ci penserà la società"

14 apr 2022
Marco Valentini
Marco Valentini
Marco Valentini
Marco Valentini
Marco Valentini
Marco Valentini

Avanti con Valentini. L’Ascoli è ormai pronto a definire il rinnovo contrattuale con il direttore sportivo. La stretta di mano con il patron Pulcinelli, avvenuta alla fine di marzo, si prepara ad essere seguita dalle contestuali firme formali che vedranno il diesse proseguire in bianconero il progetto tecnico intrapreso fin dal momento del suo arrivo. Cosa avvenuta a fine ottobre dopo che le stade tra il Picchio e l’allora direttore sportivo Lupo si erano divise irrimediabilmente. A confermare la prosecuzione del percorso intrapreso è stato lo stesso Valentini, intervenuto nel corso della trasmissione televisiva Tvb Calcio.

Il suo vincolo con il club di corso Vittorio sarebbe scaduto il prossimo 30 giugno. "Quando ho fatto il contratto la prima volta con il patron Pulcinelli ci ho messo un minuto e mezzo – ha dichiarato il dirigente in tv -. Stavolta ci è voluto anche meno. Lo ufficializzerà la società, ma col patron ci siamo già stretti la mano e per me vale più di un contratto".

Per gli annunci si attendeva il rientro di Pulcinelli da Dubai. Il patron dell’Ascoli nelle ultime ore è tornato in Italia e ciò potrebbe condurre ad una imminente ufficialità. Rinnovo in vista anche per il tecnico Sottil che, insieme ai suoi uomini, si sta preparando ad affrontare queste quattro decisive gare. Nel caso dell’allenatore piemontese ogni discorso è chiaramente rinviato. Ma al di là dell’esito resterà comunque indelebile il cammino fatto nel corso dell’attuale campionato.

Ad oggi l’Ascoli in classifica si trova al settimo posto a quota 55 punti, subito seguito dal Frosinone con 54. Fuori dalla griglia che conta a rincorrere ci sono Perugia, dietro di 6 lunghezze, e Cittadella. Nel caso dei veneti il ritardo è di 7 punti. Lunedì nel confronto che andrà in scena a Parma (ore 18) il Picchio cercherà di giocarsela alla pari contro una big in difficoltà, ma ancora non disposta a tirare i remi in barca.

Uscire dal Tardini con altri punti preziosi aumenterebbe la possibilità di centrare l’obiettivo playoff.

Un risultato storico che manca dalla stagione 20042005 quando a disputare gli spareggi per la serie A fu la formazione guidata dal tandem Silva-Giampaolo.

La società sta valutando la possibilità di allestire una curva mobile sul lato sud in grado di accrescere la capienza dello stadio e accogliere più spettatori nelle eventuali sfide decisive. Le incognite da risolvere però sono molte. Ieri intanto la squadra ha proseguito la preparazione al Picchio Village in vista del confronto con i ducali. Proprio in casa gialloblù, nelle ore che sono seguite alla sconfitta di Brescia, la posizione dell’ex Iachini non è sembrata essere particolarmente salda. Per il futuro si pensa già ad un nuova guida tecnica.

Massimiliano Mariotti

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?