Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
18 giu 2022

Sport e solidarietà Partita del sole, è tutto pronto

18 giu 2022
Conferenza per la “Partita del Sole” con Giuseppe Bellusci e Sergio Pirozzi
Conferenza per la “Partita del Sole” con Giuseppe Bellusci e Sergio Pirozzi
Conferenza per la “Partita del Sole” con Giuseppe Bellusci e Sergio Pirozzi
Conferenza per la “Partita del Sole” con Giuseppe Bellusci e Sergio Pirozzi
Conferenza per la “Partita del Sole” con Giuseppe Bellusci e Sergio Pirozzi
Conferenza per la “Partita del Sole” con Giuseppe Bellusci e Sergio Pirozzi

Tutto pronto per la "partita del sole". Il triangolare che vedrà sfidarsi Nazionale Azzurri, Nazionale Italiana non profit e New Dreams soccer, è stato presentato stamattina nella sala dei Savi di palazzo dei Capitani. Un torneo benefico che si disputerà giovedì 23 giugno allo stadio Del Duca per sostenere il progetto ‘WeAut’ dedicato alla creazione di un centro specializzato in Italia per bambini autistici. "Vorrei evidenziare il valore sociale dell’iniziativa – ha spiegato il sindaco Marco Fioravanti -. Attraverso questo triangolare si raccoglieranno fondi per la creazione di un centro per persone autistiche. Conosco molte persone affette da autismo e posso garantire che hanno un’intelligenza sopra la media. Invito tutti gli ascolani a partecipare alla partita, questo evento fa seguito ad under 20, under 21, Giro D’Italia e finali regionali di volley". Le parole del primo cittadino sono state seguite da quelle dell’assessore allo sport Nico Stallone: "Questo evento è la dimostrazione che le persone di calcio hanno una grande predisposizione nei confronti di chi è in difficoltà e, soprattutto, un gran cuore, quello che per gente come Bellusci e Pirozzi ha rappresentato un punto di forza per fare qualcosa di importante nella vita". Tante le associazioni e i personaggi dello spettacolo e dello sport che hanno scelto di esserci. "L’autismo non può essere un tabù nel 2022 – ha commentato Peppe Bellusci, difensore dell’Ascoli -, oggi la società non è ancora pronta ad accettare questa realtà. Vivo l’autismo in prima persona perché è stato diagnosticato alla mia secondogenita Bianca e posso dire che basterebbe essere più sensibili e umani, come sono questi bambini. Chi soffre di autismo è dolce e sensibile. Mi sento toccato in prima persona e non posso mancare a un evento così, soprattutto a casa mia. È giusto dare un contributo e chiamare a raccolta il popolo piceno che è sempre stato generoso e accogliente. Io ho già acquistato i biglietti". Presente anche Sergio Pirozzi, ex sindaco di Amatrice. "Ascoli è stata fondamentale nella solidarietà dopo il 24 agosto 2016 – ha sostenuto –, lo è ancora oggi. In questi anni sono stato aiutato dagli italiani e ora ritengo di dover dare qualcosa indietro".

mas.mar.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?