TANIA MONTANARI
Cosa Fare

Festival del circo 2024: star internazionali, scuola e passeggiate in provincia di Bologna

Da Ozzano si estende a Castel San Pietro e Minerbio tra eventi imperdibili, luna park e spettacoli itineranti: ecco il programma

Festival ArtinCirco 2024: al via la settima edizione

Festival ArtinCirco 2024: al via la settima edizione

Ozzano (Bologna), 18 aprile 2024 – Al via la settima edizione di ArtinCirco, il festival internazionale circense che aprirà le porte domenica 21 aprile a Ozzano, nel parco di via della Repubblica. L’evento, che si protrarrà fino ad agosto, offre una variegata proposta culturale tra spettacoli, mostre artistiche ed eventi multisensoriali immersi nella natura. Un programma imperdibile, per una primavera-estate all’insegna dell’arte e dell’intrattenimento.

Il festival nasce a Ozzano, per poi estendersi a Castel San Pietro Terme e a Minerbio. Le tre località ospiteranno artisti internazionali e compagnie italiane, con un ricco cartellone di ben sessanta appuntamenti. La scena si apre questa domenica alle 16.30 con i Giochi creativi dell’Officina Clandestina, un’istallazione ludico-sonora che trasformerà il parco in un gioioso luna park. A seguire, Laboratori di circo per tutti e lo Spettacolo New Generation Circus, realizzato dalle Scuole di Circo dell’Emilia Romagna.

La presentazione del Festival ArtinCirco
La presentazione del Festival ArtinCirco

"Crediamo nel circo come strumento di integrazione sociale – spiega Federico Cibin, presidente di ARTinCirco –. Per questo vogliamo includere più realtà possibili. Per esempio, cerchiamo di lavorare sulla creazione di una cittadinanza attiva e responsabile, includendo il più possibile i giovani”. Il 2 e il 3 maggio, infatti, il Festival coinvolgerà anche le scolaresche locali, per arricchire la proposta formativa e avvicinare i ragazzi allo spettacolo dal vivo.

Oltre alle varie date disponibili per assistere, compresa la giornata del 25 aprile, un incontro imperdibile si terrà il 3 maggio, con la conferenza-spettacolo di Joanna Bassi, poliedrica ospite speciale dalla Germania. Joanna, clown musicale, ha un riconoscimento mondiale per il suo lavoro che unisce la musica alla comicità. Il suo nuovo spettacolo riflette sull’intelligenza artificiale, creando un’occasione per pensare all’oggi con umorismo.

Un cambio di scenario si avrà con il Teatro nel bosco di Settefonti. Per ben sei date di maggio, la località ospiterà uno spettacolo itinerante fatto di musica, circo e istallazioni. In mezzo al verde, sarà possibile partecipare a un vero e proprio viaggio-esperienza, passeggiando tra gli alberi accompagnati da una creativa narrazione e dalle apparizioni di bizzarri personaggi, che creeranno musiche e suoni con strumenti inventati e di riciclo.

La realtà ambientale, infatti, è cara ad ARTinCIRCO, che si impegna a non avere un impatto ecologico negativo e lo fa, ad esempio, eliminando la plastica dai propri punti ristoro. Grazie al sostegno del Gruppo Hera, saranno presenti delle sorgenti urbane gratuite, per riempire la propria borraccia. I biglietti e gli appuntamenti per gli spettacoli a pagamento sono in vendita online su Diyticket, mentre il programma completo degli appuntamenti è consultabile sul sito web del Festival.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro