Sondaggio Bologna Città 30, quattro su cinque dicono ‘no’: "Nuovi limiti e semafori, un incubo". "E dà problemi con l’assicurazione"

Superata quota 5.000 risposte di cittadini. Continuano ad arrivare tagliandi e commenti in redazione

Bologna, 23 gennaio 2024 - Oltre cinquemila persone hanno partecipato al sondaggio de il Resto del Carlino sulla Città 30. Al di là della crescita contnua delle risposte, il trend rispetto ai risultati del ’primo round’ non cambia: quattro su cinque degli interpellati (l’80%) sono contrari al provvedimento dell’amministrazione.

Bologna 30: cosa c’è scritto nella direttiva del ministero

E mentre il braccio di ferro tra Comune e Governo sul tema si intensifica, continuano ad arrivare in redazione i coupon cartacei, ai quali si aggiungono le migliaia di interazioni sul nostro sito online, oltre agli interventi degli utenti sui canali social. L’indagine, infatti, continua.

Sei d’accordo con Bologna Città 30? Vota il nostro sondaggio

Il sondaggio del Carlino su Bologna Città 30
Il sondaggio del Carlino su Bologna Città 30

********

In qualsivoglia incidente stradale, anche avendo ragione in termine di codice della strada, si potrà essere chiamati a concorso di colpa in caso di superamento dei 30 km/ora (ormai molti veicoli soni attrezzati con i trasponder delle assicurazioni ed il dato velocità è ricavabile). Da qui conseguenze immaginabili di costi conflittualità....

Claudio Orsi

********

Sono per l”ambiente ma questo è ridicolo: potrei capire il limite solo nei centri ma fuori significa aumentare smog e consumi. Mi ha superato un monopattino e porta pizza in bici!!!!

Commento online

********

Il sindaco Lepore afferma che Bologna adotta il limite dei 30 all’ora perché è progressista. Se la stessa città vuole realizzare un inquinante maxi Passante autostradale, consente il continuo passaggio di aerei sopra le teste dei cittadini, taglia alberi per cementificare, come la definiamo?

Giovanni Casadio

********

Sono d’accordo con i limiti a 30. Da sempre gli italiani sono ostili ai cambiamenti positivi; ricordo le discussioni assurde quando le cinture divennero obbligatorie, o quelle sul divieto di fumo nei locali pubblici. Chi tornerebbe indietro oggi? Sarà così anche per il limite a 30 ma ho la sensazione che i favorevoli tacciano per evitare di essere derisi.

Cleo Pignedoli

*********

Prima di giudicare verifichiamo se funziona, è meglio avere meno incidenti mortali o no? Per quel che riguarda il raggiungimento del posto di lavoro ci si organizza per tempo tenendo conto anche del limite. Chi ha testa, la usi

Commento online

********

È sbagliato che quasi tutta la città sia a 30, oltretutto con innumerevoli semafori che ti fanno fermare in continuazione.

Almeno di abolissero la metà dei semafori!

Commento online

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro