Festa dell'Unità a Bologna, foto d'archivio Schicchi
Festa dell'Unità a Bologna, foto d'archivio Schicchi

Bologna, 16 agosto 2019 -  Mancano meno di due settimane al ritorno della Festa dell'Unità di Bologna. La kermesse del Pd ritorna quest'anno nella sua storica casa del Parco Nord, dopo il fallimentare esperimento del 2018 in Fiera, con un  obiettivo preciso: tornare a fare utili dopo una serie di stagioni  particolarmente negative dal punto di vista dei conti. Anche per questo,  la manifestazione durerà di più: dal 30 agosto al 22 settembre. Tre settimane ricche di eventi, gastronomia, dibattiti e incontri.

L'edizione 2019 sarà nel solco della tradizione. Non a caso a gestirla è  stato richiamato l'organizzatore storico, Lele Roveri, 'deus ex machina'  delle maxi-feste di inizio millennio. Oggi i tempi sono cambiati, ma  qualche novità in quella direzione si noterà. Torneranno le balere e la  pesca, così come gli storici 'tappi' e l'arena concerti. Si rivedranno  anche il bar del jazz e anche la 'Red Square', la piazza che mescola  politica e divertimento curata dall'associazione 'Red', che ha fatto  pace col partito dopo il divorzio dell'anno scorso.

Ospite d'onore, già annunciato, è Francesco Guccini: il cantautore verrà premiato con la targa Volponi per i suoi 80 anni dalla Casa dei Pensieri. Tra i concerti  sono già filtrati i nomi di Modena City Ramblers e King Kong Five, oltre alla Notte della Taranta del 13 settembre con i Tamburellisti di  Torrepaduli.

Ancora da svelare il programma politico, ma con la crisi di governo e la campagna elettorale delle Regionali sono attesi tutti i  big, a cominciare dal segretario nazionale Nicola Zingaretti.