Garisenda, arrivano altri due container sotto la torre. Il ‘recinto’ avanza

Montati i nuovi pezzi della struttura di sicurezza che avvolgerà l’area di piazza di Porta Ravegnana, tra la curiosità dei presenti

Bologna, 11 dicembre 2023 – Sono arrivati di buon mattino, avvolti dalla nebbia, altri due ‘pezzi' del recinto per la Torre Garisenda. Continua a prendere forma la fortezza della ditta Fagioli, in via di costruzione, che dovrà garantire la sicurezza dell’area, impedendo la caduta di detriti verso palazzi e passanti in caso di un eventuale crollo.

I nuovi container della Fagioli arrivati sotto la Garisenda (Foto Schicchi)
I nuovi container della Fagioli arrivati sotto la Garisenda (Foto Schicchi)

Dopo i primi due parallelepipedi in stile Lego, arrivati la scorsa settimana, eccone altri due, mentre il camminamento a fianco del cantiere pullula di turisti, residenti e lavoratori che attraversano la zona: c’è chi si ferma a sbirciare tra le grate da bravo umaréll, chi scatta qualche foto e registra un video dei lavori, chi incuriosito si ferma a chiedere spiegazioni su cosa stia accadendo. Il cordolo di passaggio davanti alla Feltrinelli per ora resta aperto, nonostante le transenne abbiano cambiato un po’ il via vai dei bolognesi.

Gli operai della Fagioli in azione sotto la Garisenda (Foto Schicchi)
Gli operai della Fagioli in azione sotto la Garisenda (Foto Schicchi)

È la cronaca della Garisenda ai tempi della terapia di guarigione, che vede ancora in atto la prima fase di mezza sicurezza. Anche oggi continuano infatti i lavori propedeutici alla posa degli altri container, che arriveranno nei prossimi giorni: all’inizio di via Rizzoli i muratori sono al lavoro con il martello pneumatico per continuare l’intervento di rimozione di sottoservizi e altre strutture che ostacolerebbero il cantiere. In attesa che vengano montati ulteriori micropali e reti per sorreggere i blocchi dei container.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro