Settimana corta, Lamborghini e i sindacati trovano l’accordo

Meno ore di lavoro e aumento dei salari. L’ipotesi ora nelle mani dei dipendenti

Bologna, 5 dicembre 2023 - Presto in casa Lamborghini arriverà la settimana corta. Questa notte, è stato raggiunto l’accordo tra la Rsu, i sindacati Fim e Fiom e Automobili Lamborghini sul contratto integrativo aziendale. Un risultato che arriva dopo un anno di trattative e che solidifica sempre di più la possibilità di una settimana di lavoro più corta e snella. L’ipotesi elaborata verrà, nei prossimi giorni, presentata ai lavoratori e alle lavoratrici dell’azienda, sottoponendo la proposta a un referendum confermativo.

Approfondisci:

Luxottica, al via la settimana corta per gli stabilimenti italiani e oltre 1.500 assunzioni

Luxottica, al via la settimana corta per gli stabilimenti italiani e oltre 1.500 assunzioni
Settimana corta in Lamborghini, trovato l'accordo
Settimana corta in Lamborghini, trovato l'accordo

Riduzione ore lavorative: come sarà

Riduzione delle ore lavorative, aumento del salario annuale e 500 nuovi ingressi sono alcuni effetti dell’accordo.  Cosa cambierà  I dipendenti dell’area produttiva o collegata a questa che lavorano su due turni - mattina e pomeriggio - e su un turno centrale vedranno una riduzione complessiva di 22 giornate di lavoro all’anno.

Per il personale dello stesso comparto che lavora su tre turni - mattina, pomeriggio e notte -, ci sarà una riduzione di 31 giornate di lavoro all’anno e una settimana da 5 giorni e due da 4. Il personale operaio non collegato alla produzione vedrà 16 giorni in meno all’anno, invece il comparto impiegatizio conterà 12 giorni in meno, con la possibilità di ottenere fino a 12 giorni di smart-working al mese.  Il premio di continuità di risultato annuale passerà da 332 euro del 2022 a 2200 euro nel 2026, segnando un aumento a mille euro per il 2023, 1400 nel 2024 e 1800 nel 2025.

Nuovo premio risultato: 4mila euro

Il nuovo Premio di Risultato sarà di quattromila euro. In più, è previsto un aumento di varie indennità legate alla produzione e per la valorizzazione delle competenze dei dipendenti. In aggiunta al salario previsto dal contratto nazionale, i dipendenti Lamborghini vedranno salire la quota totale annualmente da 13.500 euro a circa 16 mila.

Premio straordinario per il 60esimo anniversario dell’azienda

Un premio straordinario arriverà con la busta paga di novembre 2023, legato al sessantesimo anniversario dell’azienda, pari a 1,063 euro. Il benessere dei dipendenti Un concreto impegno per migliorare le condizioni delle lavoratrici e dei lavoratori in appalto. Attività di contrasto ai contratti pirata, incentivando accordi integrativi di secondo livello all’interno della comunità del sito produttivo sono alcuni esempi.

Sostegno alla genitorialità e contrato alla violenza di genere

In più, verranno introdotti strumenti a sostegno della genitorialità, come la creazione di permessi retribuiti in caso di adozione e affido di un bambino o una per l’inserimento dei bambini al nido o alla materna, segnando anche un aumento del 10% del contributo aziendale per il congedo parentale che arriva all’80% della retribuzione.  Per il contrasto alla violenza di genere, saranno obbligatori corsi di formazione con le associazioni del territorio, comprendendo la costituzione di un gruppo di lavoro sull’innovazione sociale, con l’obiettivo di infondere nuovi diritti civici. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro