La Fortitudo cade a Forlì ma tiene la testa della classifica

All’Uniero Arena finisce 77-74 dopo un tempo supplementare

Forlì-Fortitudo (foto Salieri)
Forlì-Fortitudo (foto Salieri)

Forlì 10 dicembre 2023 – La Fortitudo cade all’Unieuro Arena sconfitta 77-74, dopo un tempo supplementare, dai padroni di casa di Forlì. Dopo la vittoria in settimana contro Rimini, il secondo derby emiliano-romagnolo rimane un po’ indigesto ad una Fortitudo non brillante, ma volitiva e decisa che spreca nel finale dei tempi regolamentari l’occasione di chiudere la sfida e centrare la dodicesima vittoria consecutiva.

Nel finale della quarta frazione di gioco 4 punti di fila di Pietro Aradori, fino a quel momento sottotono, avevano infatti portato a +3 la formazione di Attilio Caja che si è fatta raggiungere a 2” dalla fine dalla tripla di Valentini che ha portato la sfida al decisivo supplementare.

Bene la coppia americana Freeman-Ogden, ben supportata più a rimbalzo e al tiro che in regia da Fantinelli, oltre all’apporto della panchina, appena 4 punti tutti di un positivo Conti, con Forlì è mancato l’apporto offensivo di Aradori e Bolpin. L’attacco di una Fortitudo mentalmente, ma soprattutto fisicamente stanca è infatti andato spesso e volentieri a cozzare sulla tattica imbastita dalla difesa dell’ex Antimo Martino. Bene invece in difesa dove la formazione di Caja ha fatto altrettanto, tra uomo e zona, mettendo in difficoltà l’attacco di Forlì che ha trovato punti e continuità dal solo Johnson, oltre a buoni sprazzi da parte dell’ex Cinciarini. In classifica adesso Forlì ha raggiunto la Fortitudo che però rimane ancora prima (+10 all'andata, -3 oggi) grazie alla migliore differenza canestri.

Pronti via e il primo break in avvio è della Fortitudo che, dopo aver subito la tripla di Pollone, infila un parziale di 0-9 bloccando per 4’ l’attacco dell’Unieuro e portandosi avanti 3-9. I romagnoli pian piano ricuciono lo strappo impattando sul 12-12 al 10’. Non cambia il leitmotiv ad inizio della seconda frazione di gioco con le due squadre che continuano ad avere poche idee e confuse e si equivalgono. Al 15’ è ancora perfetta parità sul 20-20. Nel grigiore dei due attacchi si stagliano Johnson da una parte e Freeman, Ogden e Fantinelli dall’altra. Allen e Pollone lanciano Forlì avanti 31-26 al 18’ e costringono Caja a chiedere tempo. Nella ripresa con un break di 0-6 la Fortitudo si riporta avanti 35-38. Forlì prova a scappare sul +6, 45-39 al 25’ sulla tripla di Cinciarini, ma Freeman tiene sempre il scia la Fortitudo.

Nell’ultimo quarto Ogden e Conti, suoi gli unici 4 punti della panchina biancoblù, riportano la parità sul 56-56. Johnson lancia Forlì, ma quattro punti di fila di Aradori fanno sperare la Effe avanti 60-63. A 2” dalla fine la doccia fredda con Valentini che realizza la tripla-beffa del 63-63. Si va al supplementare, con Forlì che ha molta più energia e vince.

Il tabellino

UNIEURO FORLI’ 77 FORTITUDO BOLOGNA 74 (dopo 1 tempo supplementare) UNIEURO FORLI’: Valentini 11, Allen 8, Pollone 11, Johnson 19, Zilli 6; Zampini 2, Pascolo 6, Cinciarini 14, Tassone, Radonijc; Zilio ne, Munari ne. All. Martino. FORTITUDO BOLOGNA: Fantinelli 19, Bolpin 5, Aradori 10, Ogden 20, Freeman 16; Morgillo, Panni, Sergio, Conti 4; Giordano ne, Kuznetsov ne. All. Caja. Arbitri: Salustri, Foti, Pazzaglia. Note: parziali 12-12, 33-30, 49-46, 63-63. Tiri da due: Forlì 16/39; Fortitudo 20/43. Tiri da tre: 10/30; 6/24. Tiri liberi: 15/17; 146/27. Rimbalzi: 40; 48.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su