Come abbronzarsi senza scottarsi: consigli utili e falsi miti

L’abbronzatura è un fenomeno naturale, ma con le dovute accortezze si può prendere la tintarella senza bruciarsi

Come abbronzarsi: consigli per non scottarsi

During a holiday remember about sun protection. Sun cream and hats are needed.

Bologna, 25 giugno 2023 – Come abbronzarsi velocemente senza bruciarsi? Sembra un miraggio, ma in realtà è possibile. Certo, non dall’oggi al domani, ma con le dovute accortezze e un po’ di costanza, la tintarella la si può prendere senza rischi per la nostra pelle. A dirlo è Anna Rita Giampetruzzi, responsabile dell’ambulatorio di dermatologia all’ospedale Idi di Roma, intervenuta alla trasmissione Elisir.

Sfatare i falsi miti sull’abbronzatura

La dottoressa Giampetruzzi ha subito messo in chiaro un concetto: “Se metto la crema non mi abbronzo? È un falso mito. Le creme hanno lo scopo e la capacità di proteggere la pelle, ma non impediscono il normale processo di abbronzatura, nemmeno quelle a protezione più alta. Un'altra falsa credenza è che per abbronzarsi ci si deve scottare la prima volta. Anche questo non è vero, anzi è molto pericoloso” perché si va volontariamente incontro a un danno del tessuto della pelle, sia a breve che a lungo termine.

Come ci si abbronza

L’abbronzatura è un fenomeno naturale della nostra pelle che porta le cellule a produrre più melanina, la sostanza responsabile della pelle scura, se sottoposte al contatto con radiazioni luminose. Ma da alcuni raggi bisogna proteggersi: i raggi UVA e UVB possono danneggiare le cellule del derma e, nei casi migliori, dare una classica scottatura; nei casi intermedi a macchie cutanee anche a distanza di anni; nei casi peggiori possono scatenare tumori della pelle.

Ci si abbronza anche con le nuvole

“Anche quando il cielo è nuvoloso – prosegue la dermatologa – ci si abbronza, perché le nubi lasciano passare tante radiazioni solari. Quando siamo sotto l’ombrellone, stesso discorso: la maggior parte delle radiazioni passa anche attraverso il tessuto dell’ombrellone e anche attraverso l’acqua, mentre facciamo il bagno. Anche se il mare ci dà refrigerio, non significa che la pelle non prenda il sole”. Persino in auto ci si abbronza: i vetri proteggono dai raggi UVB (i raggi che causano scottature e eritemi) ma lasciano passare UVA, che sono quelli che agiscono più a lungo termine.

Ci si può abbronzare velocemente con la crema?

La risposta è sì, perché la crema solare non impedisce l’abbronzatura, ma solo le scottature e i danni solari. Per cui anche mettendosi la crema tutti i giorni la pelle si abbronzerà, in maniera sana. Inoltre, se vogliamo accelerare il processo, possiamo provare ad abbronzarci anche a casa, quando siamo sul balcone o facciamo una attività all’aperto. Ma l’importante è mettersi sempre la protezione.

Un aiuto dai cibi per l’abbronzatura

Alcuni cibi possono aiutare ad abbronzarsi meglio: i cibi ricchi di beta carotene stimolano la formazione di melanina. Parliamo di carota, pesche, albicocche, broccoli, melone, rucola. Utilissimo poi idratarsi costantemente e assumere la giusta dose di sali minerali, attraverso frutta e verdura in generale.